I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Music

“Notte prima degli esami” festeggia il suo quarantennale

today2 Febbraio 2024 5

Sfondo
share close


Antonello Venditti si appresta a festeggiare un compleanno importante. Notte prima degli esami, una delle sue canzoni più famose e amate, compie 40 anni. Per rendere omaggio a questo successo intramontabile verrà organizzata una serata speciale all’Arena di Verona il 19 maggio. “Notte prima degli esami 1984-2024 40th anniversary” è il titolo dello spettacolo in cui il cantante e la sua band riporteranno sul palco i brani dell’album Cuore che compie 40 anni. 

Nel corso della serata, inoltre, verranno riproposti altri grandi successi della discografia del cantautore romano. La canzone venne pubblicata nel lontano 1984 come lato b del singolo Ci vorrebbe un amico. All’epoca Venditti stava attraversando un periodo decisamente complicato: il suo matrimonio con Simona Izzo era giunto al capolinea e i due avevano deciso di divorziare benché fossero da poco diventati genitori del figlio Francesco. Se da una parte la vita privata del cantautore aveva subito una drastica battuta d’arresto, il suo successo restava costante e gli stava dando parecchie soddisfazioni. Alla fine di quello stesso anno, infatti, l’album Cuore aveva ottenuto la Vela d’oro poiché si era classificato come disco più venduto dell’anno

Notte prima degli esami è un omaggio agli amici di una vita, a Roma, la sua città e al calcio. Nel testo della canzone Venditti canta: “Quattro ragazzi con la chitarra e un pianoforte sulla spalla” ed è un riferimento ai componenti del Folkstudio, club romano degli anni ’70 a cui appartenevano lo stesso Antonello, Francesco De Gregori, Giorgio Lo Cascio ed Ernesto Bassignano. Nel brano il cantautore parla anche di “notte di coppe e di campioni“, benché quell’anno la Roma di coppe non ne vide, data la sconfitta subita nella finale della Coppa dei Campioni (attuale Champions League) contro il Liverpool. E poi il riferimento agli esami di maturità che hanno fatto della canzone un brano senza tempo che, ancor oggi, continua ad attraversare le generazioni.





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%