I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Tecnologia

si riparte il 15 marzo

today9 Marzo 2024

Sfondo
share close


Torna il bonus colonnine per imprese e professionisti. Il ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica ha comunicato che dal 15 marzo sarà riaperto lo sportello digitale attraverso il quale sarà possibile ottenere il contributo per l’acquisto e l’installazione di infrastrutture per la ricarica.

Stando alla nota ufficiale del ministero, questo strumento resterà attivo “per almeno altri tre mesi, per permettere al maggior numero possibile di potenziali beneficiari di usufruire del contributo economico“. A quanto pare, a disposizione ci sono ancora più di 70 milioni di euro.

Dunque, a partire dalle ore 12.00 del 15 marzo 2024 fino alle ore 17.00 del 20 giugno 2024, i professionisti e le imprese potranno accedere alla piattaforma online predisposta da Invitalia per compilare la domanda che darà diritto al bonus. A chi sono rivolti i contributi?

Le agevolazioni sono rivolte a imprese di qualunque dimensione su tutto il territorio nazionale e a singoli professionisti, per un importo pari al 40% delle spese ammissibili sostenute successivamente al 4 novembre 2021 e oggetto di fatturazione elettronica.

Parliamo di spese che hanno riguardato l’acquisto e messa in opera di infrastrutture di ricarica, comprese quelle di installazione delle colonnine, gli impianti elettrici, le opere edili strettamente necessarie, gli impianti e i dispositivi per il monitoraggio. Inoltre, il bonus erogato dal ministero va pure a coprire, fino al limite massimo del 10% del costo per l’acquisto e messa in opera, anche le spese sostenute per la connessione alla rete elettrica e quelle per la progettazione, direzione lavori, sicurezza e collaudi.

Ricordiamo che in origine, il bonus era stato reso disponibile alla fine del 2023 con una dotazione di 87,5 milioni di euro. Il Ministro Gilberto Pichetto ha commentato:

Con la riapertura dello sportello vogliamo dare nuove opportunità di sviluppo della mobilità elettrica nel Paese, sostenuta in modo consistente dal PNRR e centrale per raggiungere gli obiettivi del PNIEC.

Tutti i dettagli sul bonus, i requisiti e le istruzioni per la compilazione della domanda sono disponibili all’interno del sito di Invitalia.



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%