I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Music

Il musical “Dancin’” con la coreografia di Bob Fosse

today24 Aprile 2023 1

Sfondo
share close

Musical, questa settimana, iniziando da Broadway con il nuovo allestimento di
“Dancin’” e la coreografia del grande Bob Fosse. Dopo quarant’anni torna in scena questo trionfo della danza, firmato dal vincitore dell’Oscar per la regia di “Cabaret” e di ben otto Tony Award per le coreografie di musical come “Sweet Charity”, “Pippin” e “Dancin’”, tra gli altri. A Roma torna in scena una delle nostre migliori commedie musicali, “Rugantino”. Danza anche a Bolzano, perché Stravinskij scrisse “Jeu de cartes” per la coreografia di un gigante come George Balanchine.

New York

Dal 2 al Music Box Theater le anteprime di “Dancin’”, musical tutto danzato, con le coreografie del grande Bob Fosse. Debuttò nel 1978, fece 4 anni di repliche; vinse il Tony Award (l’Oscar del Teatro americano) per la migliore coreografia.

Roma

Al Teatro Sistina dal 2 al 26 marzo ecco “Rugantino”, la celebre commedia musicale di Pietro Garinei e Sandro Giovannini, cui collaborarono anche autori come Pasquale Festa Campanile, Massimo Franciosa e Gigi Magni; musica di Armando Trovajoli; con Serena Autieri, Michele La Ginestra, Edy Angelillo, Massimo Wertmüller. Il palcoscenico si trasformerà nella Roma papalina ottocentesca grazie a una storia commovente, ironica e nostalgica, in cui brillano personaggi scritti magistralmente, che emozionano e fanno ancora riflettere. E, seguendo le vicende di Rugantino, chiacchierone e sbruffone dall’animo nobile e dalla impareggiabile verve, fino al triste ma edificante epilogo, il pubblico tornerà a cantare successi famosi in tutto il mondo e che non subiscono lo scorrere del tempo, da “Roma nun fa’ la stupida stasera” a “Ciumachella” a “Tirolallero”.

Bolzano

Il 28 all’Auditorium buona occasione per ascoltare un capolavoro come Jeu de cartes di Igor Stravinskij, di non frequente esecuzione in Italia; cui segue, con grande contrasto, l’ultima Sinfonia di Čaikovskij, la “Patetica”. Con l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, dirige Michele Mariotti. Anche il 1° all’Auditorium di Trento e il 2 alla Kurhaus di Merano.

Scopri di piùScopri di più
Fonte

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%