I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

Mondo Rai, Appuntamenti e novità

today15 Aprile 2023

Sfondo
share close

Secondo appuntamento con la nuova stagione di “Un passo dal cielo”, in onda in prima visione giovedì 6 aprile alle 21.30 su Rai 1. Nell’episodio dal titolo “Altezze diverse”, la morte di una motociclista getta una nuova luce sull’indagine di Manuela, mentre Carolina scopre che lavorerà con Hans, affascinante amico di infanzia, e Vincenzo è sempre più insofferente. E sarà proprio il comportamento di Vincenzo a insospettire Carolina, scatenando un’escalation di equivoci, mentre Manuela scopre un segreto legato a Paron e si allea con Nathan per fermarlo.

Realizzato come un unico piano-sequenza, il film “1917” per la regia Sam Mendes, è proposto in prima visione giovedì 6 aprile alle 21.20 su Rai 2. Protagonisti Blake e Schofield, due giovani caporali britannici legati da una profonda amicizia, che vengono scelti per portare a termine un’ardua missione: attraversare l’ostile territorio nemico per consegnare un messaggio a un battaglione di 1600 uomini, tra cui il fratello di Blake, Joseph, pronti ad attaccare l’esercito tedesco. In questo modo impedirebbero ai soldati di cadere in una trappola mortale, ordita dai nemici tedeschi. Per Blake l’ordine da trasmettere assume anche un carattere personale, perché suo fratello fa parte di quei soldati che devono lanciare l’offensiva. I due soldati dovranno raggiungere il battaglione accampato nei pressi di Écouste e consegnare l’avvertimento del generale Erinmore al colonnello Mackenzie. I due si imbarcano in quella che sembra una missione suicida, nella quale i tedeschi e il tempo sono i loro nemici giurati. Il film ha trionfato agli Oscar 2020 con 10 candidature in totale e 3 statuette vinte, per la migliore fotografia, effetti speciali e sonoro. Ai Golden Globe 2019 ha vinto due premi: come miglior film drammatico e come miglior regia per Sam Mendes. Nel cast George MacKay, Dean-Charles Chapman, Mark Strong, Andrew Scott, Richard Madden, Colin Firth, Benedict Cumberbatch.

Teo Teocoli, il regista teatrale Davide Livermore, Syria, Dan Peterson, la scrittrice Viola Ardone, Massimo Bernardini, il professor Alberto Grandi, Sveva Sagramola e, in collegamento, il trombettista Roy Paci: sono loro gli ospiti di Geppy Cucciari nella puntata di “Splendida Cornice” in onda giovedì 6 aprile alle 21.25 su Rai 3. Insieme a Geppi, la band capitanata da Nicola “Ballo” Balestri, il divulgatore Roberto Mercadini e l’insegnante d’italiano Andrea Maggi. Con ironia, autoironia, citazione e autocitazione, il programma parte dalla gente, dalle loro storie, dalle notizie della settimana e dai suoi interpreti, da piccole perle di ogni forma dell’arte che meritano un riflettore.

La storia del Titanic ad “a.C.d.C.” su Rai Storia

Il viaggio e l’affondamento del Titanic, avvenuto nell’Oceano Atlantico, nella notte tra il 14 e il 15 aprile 1912: “a.C.d.C.”, in onda giovedì 6 aprile alle 21.10 su Rai Storia, con l’introduzione del professor Alessandro Barbero, propone la storia non raccontata dell’impegno e del sacrificio dei meccanici, dei fuochisti e dei pompieri della nave di fronte alla morte imminente. Il coraggio, il senso del dovere e la dedizione degli uomini dell’equipaggio, che hanno combattuto per trattenere la potenza del mare e mantenere la nave ed i suoi sistemi elettrici in funzione, anche quando sapevano che tutto era perduto. La maggior parte di questi uomini è scomparsa con il Titanic, ma le loro azioni hanno salvato molte vite.

“Sono due storie di violenza di genere. Due vicende che ci ricordano i troppi casi della cronaca odierna, in cui la donna è schiacciata dall’uomo e da una brutalità oggi più che mai inaccettabile”. Così il direttore d’orchestra Michele Mariotti descrive il dittico formato da “Il tabarro” di Giacomo Puccini e da “Il castello del Principe Barbablù” di Béla Bartók, che Rai Cultura propone in diretta-differita giovedì 6 aprile alle 21.15 su Rai 5 dall’Opera di Roma. La nuova produzione dello spettacolo è firmata dal regista tedesco Johannes Erath, al suo primo impegno operistico in Italia oltre che al suo debutto al Teatro Costanzi. Lo spettacolo fa parte di un progetto triennale realizzato in collaborazione con il Festival Puccini di Torre del Lago in occasione del centenario della morte di Puccini, che cade nel 2024. Il suo Trittico verrà scomposto e ricomposto in tre dittici, proposti uno all’anno per tre stagioni consecutive, grazie all’accostamento di ogni titolo a un altro capolavoro del Novecento.

Commozione e magia giovedì 6 aprile: Rai Movie, alle 21.15, propone “Sette minuti dopo la mezzanotte”. Da quando sua madre si è ammalata, il piccolo Conor vive con la nonna: è triste, confuso e deriso dai suoi coetanei. Ma una notte, sette minuti dopo la mezzanotte, un albero del loro giardino si trasforma in una creatura mostruosa, e lo chiama per raccontargli tre storie. Il ragazzino, in cambio, dovrà raccontarne una lui. L’infanzia e l’adolescenza, a contatto con un mondo magico e a tratti spaventoso: il regista spagnolo Juan Antonio Bayona è riuscito a trattare l’argomento con uno stile spettacolare, che allude a Tim Burton e Guillermo Del Toro. Nel cast Lewis MacDougall, Sigourney Weaver, Liam Neeson, Felicity Jones, circondati da inserti di animazione ed effetti speciali per un film che parla molto consapevolmente di crescita e lutto.

I Colla Zio a ‘Radio2 Live’

Una nuova serata piena di musica ed energia si sprigionerà sul palco della sala B di via Asiago per “Radio2 Live”: appuntamento giovedì 6 aprile con i Colla Zio, la band rivelazione di Sanremo 2023 e Gianmaria che ha conquistato un posto tra i big del Festival con la canzone “Mostro”. Due grandi live in diretta su Rai Radio 2, con il pubblico a via Asiago, a partire dalle 21, in tv sul 202 del digitale terrestre e tivùsat. Musica e non solo: gli artisti, protagonisti di un anno importante che li ha visti affermarsi nel panorama musicale italiano, si racconteranno attraverso le domande di Ema Stokholma e Gino Castaldo e parleranno dei loro prossimi progetti. I Colla Zio, con il Rockabilly Blaster Tour saranno in cinque città italiane, e per Gianmaria sono già fissate una serie di date nei principali club italiani, da Bologna a Roma. Sarà possibile seguire “Radio2 Live” anche in diretta streaming su RaiPlay e RaiPlay Sound e on demand con contenuti speciali su RaiPlay e sui social del canale.

Il percorso della Circumvesuviana: lo segue “Fuori Binario”, in onda giovedì 6 aprile alle 20.25 su Rai 5. La gente che vive alle pendici del Vesuvio ha una natura in perenne fermento. Per afferrarla, bisogna attraversare il suo territorio in Circumvesuviana, per sostare in quei paesi sospesi tra il vulcano e il mare, osservando da vicino canottieri partiti da Castellammare e “arrivati” in Corea, a colpi di remo, lasciandosi incantare dagli artisti della cartapesta, seduttori in canottiera e allestitori di cerimonie hollywoodiane. Tutti abbarbicati al territorio come le irriducibili ginestre cantate da Leopardi nel suo soggiorno campano.

Novara e una città che ha voglia di rinnovarsi per tenersi al passo coi tempi e di questo si parlerà giovedì 6 aprile alle 20.15 su Rai 3 a “Generazione Bellezza”, il programma di Rai Cultura scritto e condotto da Emilio Casalini. La Caserma Passalacqua, come tanti altri luoghi, è di difficile ricollocazione ma è anche l’occasione per co-progettare e co-programmare, affidando un bene pubblico ai cittadini che lo possono usare al meglio. È così che l’amministrazione comunale affida il mastodontico edificio ad un gruppo di associazioni cittadine. Il pubblico si unisce ai privati nella gestione delle attività all’interno della ex caserma e ognuno porta del suo, facendo fiorire laboratori di musica, danza e falegnameria a fianco agli sportelli dei servizi sociali del comune.Questo modo di affidare ai privati parti dei beni pubblici si ritrova anche nel monumento più importante della città, la Cupola di San Gaudenzio, capolavoro del geniale architetto Alessandro Antonelli. Nella cupola, Nicola Facciotto ha progettato un percorso esperienziale rendendo possibile salire fino alla guglia, valorizzando un patrimonio architettonico in precedenza non pienamente accessibile. “Generazione Bellezza”, in questa edizione, racconta venti nuove storie dedicate ad un Paese che ha ancora la voglia di sognare e di cambiare le cose. Venti esempi di sognatori, di comunità, di amministrazioni all’avanguardia nell’innovazione dei processi che rendono migliore il quotidiano di tutti.

Fonte

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%