I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Cinema

‘Per The Batman mi allontanai dalla mia famiglia’

today20 Giugno 2024 5

Sfondo
share close


Calarsi nei panni di un personaggio da interpretare sul grande schermo è un’impresa non facile e, talvolta, pericolosa: per informazioni chiedere a Paul Dano, che per entrare al meglio nella mente dell’Enigmista per The Batman cominciò a temere di poter avere comportamenti fuori luogo davanti ai suoi familiari.

L’attore che oggi compie 40 anni e che volle rigirare numerose volte la scena finale di The Batman ha infatti raccontato di aver deciso di allontanarsi da casa durante i giorni di preparazione al ruolo, preferendo vivere da solo in una camera affittata appositamente per quel periodo.

Con The Batman è accaduta una cosa che mi era successa anche con Prisoners. Ricordo di aver pensato: ‘Devo prendermi una stanza d’albergo per stare lontano dalla mia famiglia‘. Accumuli un sacco di energia negativa durante la preparazione e il mondo malato dei miei personaggi non deve mischiarsi con la mia vita privata” sono state le sue parole.

Un punto di vista più che condivisibile, d’altronde, vista la natura tutt’altro che amichevole del personaggio: siamo sicuri che uno come Paul Dano non si sia risparmiato per dar vita al villain di The Batman, ragion per cui la sua scelta potrebbe effettivamente esser stata la più saggia! Il risultato, d’altronde, ne è decisamente valso la pena.



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%