I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

Jasmine Trinca, ‘Montessori una donna iconica’

today18 Giugno 2024 6

Sfondo
share close


di Ansa
  

Jasmine Trinca, 'Montessori una donna iconica'


(ANSA) – ANCONA, 18 GIU – L’attrice e regista Jasmine Trinca
torna a Pesaro per la terza volta ospite della Mostra del Nuovo
Cinema diretto da Pedro Armocida. In piazza in anteprima
mondiale è stato proiettato Maria Montessori, La nouvelle femme
della regista Léa Todorov.
Il film poi uscirà in tutte le sale il 26 settembre per la
Wanted.
“E’ un film che ha una lunga gestazione – racconta la stessa
Trinca -, io e la regista ci siamo incontrare per la prima volta
sette anni fa. Della Montessori conoscevo solo una parte, non
l’aspetto più privato. Ho lavorato con questi bambini e
ragazzini con diversi tipi di handicap. E’ stato un lavoro
emotivamente molto difficile, piano piano la Montessori si è
incarnata in me.

Sono tornata alle mie origini di attrice non
professionista, sono tornata all’ascolto, alle relazioni, nel
senso che ho trovato davanti a me il vero sguardo, il vero
ascolto, riscoprirlo è stato un piacere, lavorare con i bambini
è imprevedibile”.
L’amore come cura, ma anche come maternità senza confini:
”La Montessori ha rinunciato alla maternità personale –
continua -, ma la maternità può essere vissuta in varie forme,
anche come desiderio, come ispirazione, la maternità è anche
ispirazione di desiderio, maternità come volontà di creare un
mondo immaginario. La maternità non è solo cura, ma anche altro,
c’è un orizzonte diverso”.
Un film che ha creato relazioni e sentimenti che ancora sono
accesi: ”Mi sento e ancora vedo i bambini con cui ho lavorato –
racconta Jasmine Trinca -, mi piace restare in contatto con
loro. La temperatura del film non si è spenta. C’è tanta
gratitudine”. Sul personaggio Montessori dice: “E’ una donna
iconica, quando mi chiesero di interpretarla ho pensato subito
al suo viso nelle mille lire”.
Trinca è legata al nostro territorio. La sua carriera è
partita con il film di Nanni Moretti La stanza del figlio girato
ad Ancona. “Non sono più tornata ad Ancona dal 1999 quando
abbiamo girato un anno lì – ricorda -, ci andavo in treno da
Roma passando per Fabriano e Falconara. Per un anno intero”.
(ANSA).
.

di Ansa
  





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%