I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

Il trittico di Puccini al Regio, per Kratzer debutto in Italia

today10 Giugno 2024 9

Sfondo
share close


di Ansa
  

Il trittico di Puccini al Regio, per Kratzer debutto in Italia


(ANSA) – TORINO, 10 GIU – “È come la vita. dalle lacrime al
sorriso cinico. Un’opera a 360 gradi: c’è l’amore, c’è il dramma
passionale e c’è anche il risvolto buffo. Il trittico è così
potente da mostrare, oltre all’amore, tutte le sfumature delle
emozioni e dei sentimenti”. Così il sovrintendente del Teatro
Regio, Mathieu Jouvin, parla della produzione Il trittico,
l’ultima della stagione 2023/2024, in scena da venerdì 21 giugno
a giovedì 4 luglio. È un altro titolo fondamentale di Giacomo
Puccini che viene proposto come il compositore lo concepì con un
percorso unitario. “È anche la prima volta che il regista Tobias
Kratzer viene in Italia, un debutto importante per Torino.

È
riuscito a collegare le tre opere in mode interessante”, osserva
Jouvin.
Accanto al sovrintendente c’è il maestro Pinchas Steinberg
che ritorna sul podio a dirigere l’Orchestra del Regio.
Steinberg, che conosce sette lingue, non nasconde il piacere di
affrontare le grandi sfide poste da questo trittico, la
necessità di percepire il respiro unitario delle tre partiture.
Ulisse Trabacchin è il maestro del Coro e Claudio Fenoglio
istruisce il Coro di voci bianche. L’allestimento è in
coproduzione con il Théâtre Royal de la Monnaie di Bruxelles.
Protagonista de Il tabarro e di Gianni Schicchi è Roberto
Frontali, mentre Elena Stikhina e Anna Maria Chiuri
affronteranno i personaggi della protagonista di Suor Angelica e
della zia principessa. “Chiudiamo la stagione in bellezza con un
ottimo cast che porta in scena l’opera nel miglior modo
possibile. È un spettacolo che farà anche discutere, ma è una
lettura in chiave moderna non provocatoria che fa riflettere”,
sottolinea il direttore artistico Cristiano Sandri.
Sono già arrivate 280 prenotazioni per partecipare alla
messa in scena di Gianni Schicchi, l’ultima opera del Trittico:
ottanta persone potranno salire sul palcoscenico e prendere
parte, a pochi passi dai protagonisti, allo spettacolo come in
uno studio televisivo. La nuova produzione va in scena grazie al
sostegno degli Amici del Regio e con il contributo di Fineco
Private Banking, nuovo sponsor della Fondazione. (ANSA).
.

di Ansa
  





.

Scritto da: redazione

Rate it

Commenti post (0)

Lascia un commento


Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%