I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Music

Gianluca Grignani, la verità sul rapporto con la droga

today5 Giugno 2024 19

Sfondo
share close


Gianluca Grignani si mette a nudo nel suo nuovo libro autobiografico, Residui di rock’n’roll, dove racconta senza filtri successi, incontri ed eccessi. In un’intervista a Repubblica, il cantautore ha dato qualche anticipazione dei contenuti del libro, rivelando episodi inediti della sua carriera e vita privata.

Uno degli episodi più curiosi riguarda una sua fuga in Sudamerica e successivamente in Giamaica, prima di tornare a Londra per incontrare alcuni discografici. “Avevo fatto i capelli rasta, ma erano troppo intrisi di catrame, quindi decisi di tagliarli e di farmi biondo platino“, racconta Grignani. “Quando entrai nell’ufficio dei discografici, c’era anche Franco Battiato. Mi vide e fece una mossa alla Mick Jagger“. Un aneddoto che dimostra il carattere imprevedibile e ribelle del cantante.

Tra gli incontri che Grignani porta nel cuore c’è quello con Pino Daniele. Ricorda un momento dopo un concerto del cantautore napoletano: “Entro nel camerino per salutarlo e gli chiedo: ‘Pino, ci facciamo una canna?’. Lui risponde: ‘Guagliò, io nella mia vita mi sono già fumato tutti i Campi Flegrei’“. Un ricordo che mette in luce l’umanità e l’umorismo di Daniele.

Grignani non ha mai nascosto i suoi problemi con le dipendenze e dedica un intero capitolo del libro alla droga. “Si chiama ‘Il mostro’ e inizia con un bel po’ di droga in un sacchetto“, spiega. “Dovevo raccontare la mia versione, anche se ho scelto di farlo in maniera quasi narrativa. Se dovessi essere più preciso farei finire la favola di qualcuno“. Con queste parole, Grignani sottolinea la volontà di raccontare la sua verità senza indulgere in dettagli che potrebbero danneggiare altri.

Infine, Grignani affronta un argomento molto personale e doloroso: le molestie subite durante un campo scuola del Coni. “È successo tanti anni fa ed è stato devastante per me”, confessa. “L’ho fatto per denunciare: queste cose accadono ancora“. Con coraggio, il cantautore spera che la sua testimonianza possa contribuire a prevenire simili atrocità in futuro.





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%