I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Tecnologia

Windows 11 su Switch: un’impresa folle, ma possibile!

today13 Maggio 2024

Sfondo
share close


Un utente temerario, PatRyk (@Patrosi73), ha compiuto un’impresa che molti consideravano impossibile: far girare Windows 11 su una Nintendo Switch.

In un post su X (ex Twitter), PatRyk ha condiviso la foto di Windows 11 in esecuzione sulla console ibrida di Nintendo, scatenando stupore e curiosità nella community online. Successivamente, ha pubblicato anche un video che mostra il sistema operativo in azione, fornendo maggiori dettagli sull’installazione.

La versione di Windows 11 utilizzata è quella ARM con KVM abilitato, ma come era prevedibile, date le specifiche tecniche della Switch, le prestazioni non sono ottimali. Tutti i modelli di Switch integrano un processore NVIDIA Tegra custom basato sul Tegra X1, risalente al lontano 2015. Ecco il post con video pubblicato sulla sua pagina social da PatRyk.

Nonostante le difficoltà hardware, Windows 11 non è l’unico sistema operativo alternativo ad aver “calpestato” la Switch. In passato, anche Linux e Steam sono stati installati sulla console utilizzando macchine virtuali. Tuttavia, in quest’ultimo caso basta avviare un gioco semplice come Peggle per rendersi conto dei limiti di questa impresa: il frame rate crolla miseramente, rendendo il gioco quasi ingiocabile. Nonostante le evidenti limitazioni, il fatto che Windows 11 riesca a funzionare sulla Switch è una testimonianza dell’ottimizzazione raggiunta dalle versioni ARM dei sistemi operativi.

Intanto, Nintendo ha confermato che la nuova Switch verrà annunciata entro l’anno fiscale in corso (prima di aprile 2025) e dovrebbe offrire prestazioni di sistema paragonabili a quelle di PlayStation 4 e Xbox Series S. La data di lancio esatta, tuttavia, rimane ancora un mistero e non si esclude un possibile ritardo di qualche mese.

L’impresa di PatRyk potrebbe sembrare priva di senso, ma in realtà rappresenta un’interessante dimostrazione delle capacità di adattamento dei sistemi operativi moderni e delle potenzialità inespresse della Nintendo Switch.



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%