I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Gaming

Screenplay CCG, anteprima card game: gameplay, dubbi e promesse

today4 Maggio 2024

Sfondo
share close


Screenplay CCG è un card game: scopriamo subito la nostra anteprima, con il gameplay, tutti i dettagli, i dubbi e le promesse.

Nel mondo del cinema: anteprima di ScreenPlay CCG

Per quanto non sia ancora ufficialmente partito il progetto di ScreenPlay CCG, che pare sarà un free-to-play, ma nella pratica è un gioco di carte collezionabile in PvP online con presunti bot che andranno ad intervenire qualora non ci siano giocatori presenti, come è capitato spesso a me.  
La sua lore tende a voler immergere il giocatore in un universo cinematografico dove l’umorismo e la competizione si intrecciano. Immaginate di essere un regista in un mondo esagerato di produzione cinematografica, dove ogni film è un’avventura e ogni scena una battaglia di ingegno e creatività. In questo universo, i registi non sono solo creatori, ma anche avversari, pronti a tutto per assicurarsi che il loro film sia il più acclamato.

Si dovranno sfruttare personaggi e situazioni che richiamano i vari generi cinematografici, da quelli d’azione a quelli romantici, passando per il thriller e la commedia. Ogni personaggio porta con sé una storia, un background che riflette le sfide e le glorie del mondo del cinema. Le loro interazioni non sono solo conflitti, ma anche collaborazioni, alleanze e tradimenti, proprio come nei film che amiamo. Non avendo alcuna licenza di nessun titolo – cosa che potrebbe magari avvenire in futuro se avesse successo – non si può non sorridere davanti ad una carta molto simile ad Ace Ventura o ad un soldato simil-Commando o alle tante altre situazioni più o meno parodistiche del mondo hollywoodiano.

ScreenPlay CCG: anteprima del card game che fa diventare registi
Le animazioni e i disegni sono ricchi di fascino.

In questo gioco, ogni carta è una scena, ogni mazzo una sceneggiatura che racconta una storia unica. I giocatori diventano narratori di queste storie, tessendo trame complesse e sorprendenti, dove il colpo di scena è sempre dietro l’angolo. E proprio come in un vero set cinematografico, ogni scelta ha un impatto sulla storia che si sta creando, con l’obiettivo finale di realizzare un capolavoro che resterà impresso nella memoria degli spettatori.

Il gameplay di ScreenPlay CCG: come di diventa eroi del grande schermo?

Nel cuore del gameplay di Screenplay c’è la creazione di un film attraverso le carte, che rappresentano personaggi, scene e elementi tipici dei vari generi cinematografici. Ogni giocatore assume il ruolo di un regista che deve assemblare il miglior cast e le migliori scene per creare un film di successo. Il gioco si svolge in turni, durante i quali i giocatori pescano carte dalla propria mano e le posizionano sul tavolo per costruire la loro narrazione cinematografica. Le carte personaggio sono l’anima del film e possono essere attori, attrici o persino creature fantastiche, ciascuna con le proprie abilità uniche che influenzano il gioco in modi diversi.

Le carte scena aggiungono profondità alla storia, permettendo ai giocatori di sviluppare ulteriormente la trama del loro film e di introdurre colpi di scena che possono cambiare le sorti della partita. Una delle caratteristiche distintive di Screenplay è la possibilità di vincere senza necessariamente attaccare direttamente gli avversari. Questo si traduce in una strategia più sottile e complessa, dove la pianificazione e l’astuzia sono fondamentali. I giocatori possono utilizzare le carte per sabotare i film degli avversari, creare alleanze temporanee o persino rubare le star del cinema altrui, il tutto mentre cercano di proteggere la propria produzione dai colpi bassi.

ScreenPlay CCG  incoraggia i giocatori a pensare come veri registi, bilanciando l’aspetto creativo con quello strategico. Devono gestire le risorse, come il budget del film, e prendere decisioni critiche su quando e come giocare le proprie carte. Ogni decisione può avere un impatto significativo sul risultato finale, proprio come nella realizzazione di un film vero e proprio.
Con un’ampia varietà di carte e combinazioni possibili, Screenplay promette un’esperienza di gioco sempre nuova e imprevedibile. I giocatori possono esplorare diversi stili e strategie per trovare il modo migliore per raccontare la loro storia e conquistare il pubblico, sia esso composto da altri giocatori o dagli spettatori virtuali all’interno del gioco.

ScreenPlay CCG: anteprima del card game che fa diventare registi
I riferimenti a film e personaggi reali è calzante e ben riuscito.

ScreenPlay CCG: i dubbi e le promesse

Francamente è difficile dare un parere ad un gioco che non è praticamente nemmeno partito in early access, ma che si presenta al pubblico sotto forma di playtest, quindi poco più di un beta. Detto ciò trovo sia lecito farsi qualche domanda. Al momento ad esempio ho impiegato quasi quaranta minuti solamente per segurie il tutorial, cosa che non ha reso il gioco né snello, né particolarmente stimolante da essere seguito, tra l’altro anche se avevo compreso la meccanica, nel tutorial stesso il gioco si era arenato in una sort di loop dal quale non stava più uscendo, per dire come sia complesso anche la stessa IA.

Inoltre nel gioco, pur essendoci molti modi di vincere, avere con sé tre leader (o simili) e un regista e il bisogno di soddisfare un gran numero di richieste per poter vincere una partita, al netto di dover anche contrastare l’avversario, al momento, risultato incredibilmente incasinato. Non è per essere lapidari e certamente le cose campieranno, anche in base al feedback dei giocatori, ad ora è tutto un po’ attorcigliato, considerando anche che i mazzi che vengono dati come free sono anche decisamente poco performanti, quindi un primo editing sarebbe il caso di farlo, per poter ottimizzare le cose però è necessario conoscere ancora di più le meccaniche, quindi la cosa si complica ancora di più.  Vedremo in futuro, sono certissimo che il calore del pubblico e l’attenzione che ad esso avranno gli sviluppatori, farà andare il progetto nella direzione giusta.



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%