I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

Concerto speciale per Ezio Bosso a quattro anni dalla morte

today3 Maggio 2024 1

Sfondo
share close


di Ansa
  

Concerto speciale per Ezio Bosso a quattro anni dalla morte


(ANSA) – BOLOGNA, 03 MAG – Quattro anni fa, il 14 maggio
2020, moriva a Bologna il maestro Ezio Bosso, compositore di
origine torinese che ha lavorato per dischiudere il mondo della
musica classica a tutti, in nome di un’idea universale della
musica come spazio d’incontro condiviso tra interpreti e
pubblico. Ogni anno, dal 2022, il cardinale Matteo Zuppi,
arcivescovo di Bologna, e Annamaria Gallizio, per anni
assistente personale del aaestro, hanno promosso
l’organizzazione di un concerto per orchestra nella basilica di
San Petronio, dedicato a Bosso. Questa occasione speciale si
ripeterà sabato 11 maggio alle 19, ancora una volta in San
Petronio: il concerto quest’anno sarà occasione, oltre che per
ricordare il lavoro e la testimonianza del musicista, “per
sollevare un accorato appello alla pace”.

L’evento, oltre che per iniziativa dell’Arcidiocesi, è
realizzato grazie al contributo di Fondazione Carisbo e alla
collaborazione del Comune di Bologna. Il titolo del concerto,
‘Io non ho paura’, viene dal Quartetto per archi n.2 di Bosso,
che verrà eseguito nella versione per orchestra d’archi. Sul
palco sarà presente l’orchestra d’archi Buxus Consort Strings
guidata da Relja Lukic e il concerto sarà preceduto da un
intervento di Alessandro Bergonzoni sul tema della pace.
La collaborazione con Emergency, a cui verrà devoluto il
ricavato dell’evento, deriva dal rapporto che Bosso aveva con il
suo fondatore, Gino Strada. L’ingresso sarà libero e aperto a
tutti coloro che vorranno partecipare e verrà istituito un
“biglietto responsabile” a favore dell’organizzazione umanitaria
fondata da Strada: l’importo viene scelto dallo spettatore in
fase di acquisto in relazione alle proprie possibilità. Nel caso
del concerto in San Petronio a Bologna, il biglietto
responsabile si tradurrà nella possibilità di effettuare una
donazione a Emergency all’ingresso della Basilica.
L’evento è un’anteprima del Buxus Consort Festival, dedicato
a Ezio Bosso, che anche quest’anno si terrà a Gualtieri (Reggio
Emilia) dal 12 al 15 settembre. (ANSA).
.

di Ansa
  





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%