I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Gaming

Them – Loro: stesso stile narrativo, stessa qualità e nuove tematiche nella stagione 2 su Prime Video

today25 Aprile 2024 21

Sfondo
share close


Scopriamo insieme tematiche e cast di Loro: La paura in una nuova stagione, solo apparentemente diversa

La prima stagione di Them – Loro, uscita su Prime Video nel 2021, resta tutt’oggi una delle migliori serie horror mai viste in TV. Ne avevamo parlato nello speciale per Halloween con uno degli episodi più iconici mai visti sul piccolo schermo in tema di serie horror.

Inquietante, angosciante, spaventosamente legata al lato oscuro dell’uomo in un’epoca – il 1952, in piena segregazione razziale – in cui la discriminazione rendeva la vita degli afroamericani un inferno.

Pregiudizi, odio, violenza cieca e immotivata scatenata solo da qualcosa che le vittime non avevano scelto: il colore della propria pelle.

Un nuovo viaggio nel terrore ci accompagna nella stagione 2 di Them - Loro, su Prime Video dal 25 aprile

Little Marvin con la prima stagione ci aveva regalato un viaggio affascinante e iconico in un incubo fatto di odio reale, tangibile, unito a una sorta di manifestazione soprannaturale che quello stesso odio, contagioso come una brutta malattia, era riuscito a produrre.

La seconda stagione della serie, intitolata Loro: La paura (Them: The Scare) e disponibile su Prime Video dal 25 aprile, è apparentemente molto diversa. Come in ogni serie antologica, cambiano tematiche e personaggi, ma solo per ingannarci. In fondo, ci troviamo di fronte allo stesso orrore di sempre.

La trama di Loro: La paura

Un nuovo viaggio nel terrore ci accompagna nella stagione 2 di Them - Loro, su Prime Video dal 25 aprile

Los Angeles, marzo 1991. La detective della sezione omicidi Dawn Reeve (Deborah Ayorinde, Luke Cage) si occupa del terrificante omicidio di una donna che gestiva una casa-famiglia con diversi bambini tenuti in condizioni a dir poco precarie. Il tenente Schiff (Wayne Knight, Jurassic Park), diretto superiore di Dawn, le affianca un altro detective, Ronald McKinney (Jeremy Bobb, The Knick). Fra naturale e soprannaturale, durante le indagini iniziano a emergere inquietanti segreti dal passato mentre qualcosa di malvagio perseguita Dawn e la sua famiglia, come pare avesse perseguitato le vittime degli omicidi…

Nuovo caso, stessa qualità: Loro non delude le aspettative

Un nuovo viaggio nel terrore ci accompagna nella stagione 2 di Them - Loro, su Prime Video dal 25 aprile

Stavolta siamo di fronte a un’appassionante indagine della detective Dawn Reeve della polizia di Los Angeles nel marzo del 1991, cioè nei giorni immediatamente successivi alla brutale uccisione di Rodney King da parte della polizia. Il caso King, un evento così drammatico che è impossibile dimenticarlo, scatenò un’ondata di proteste, manifestazioni e in qualche caso anche rivolte in tutto il Paese.

In quell’atmosfera una detective afroamericana, già discriminata dai colleghi in quanto donna, subisce il bullismo e l’odio da parte dei colleghi. Nonostante le difficoltà, Dawn – che vive insieme alla madre Athena (Pam Grier, Jackie Brown) e al figlio Kelvin (Joshua J. Williams, Quarry) – viene messa a indagare sul caso del momento: una serie di omicidi di cui dovrà occuparsi insieme a un collega poco gradito, Ronald McKinney.

Le crescenti proteste dei cittadini afroamericani contro la polizia scatenano nei poliziotti bianchi di Los Angeles un disagio sempre maggiore, che spesso si traduce in ulteriore odio per chi ha la pelle di un colore diverso dal loro.

In questo clima sociopolitico, Dawn lotta per proteggere i sospettati dalla violenza di Ronald.

Loro: La paura ci parla della violenza della polizia, di un’epoca in cui i cittadini non si sentivano tutelati dalle forze dell’ordine, ma perseguitati. Ci parla di famiglia e di segreti, di un passato oscuro che torna immancabilmente a tormentare i suoi protagonisti.

Allo stesso tempo, Dawn si trova quindi a indagare sul caso mentre cerca di fare chiarezza su qualcosa di spaventoso che inizia a coinvolgerla sempre più da vicino.

Tramite scioccanti rivelazioni sul proprio passato, in un finale di stagione ricco di colpi di scena, e tramite la storia disturbante dell’aspirante attore Edmund Gaines, interpretato dal bravissimo attore Luke James (The Chi) che per questo ruolo metterebbe tutti i premi possibili, Dawn si troverà costretta a rischiare il tutto per tutto per tenere al sicuro coloro che ama.

Una sottile linea rossa

Un nuovo viaggio nel terrore ci accompagna nella stagione 2 di Them - Loro, su Prime Video dal 25 aprile

Se nella prima stagione a manifestarsi, anche sotto forma di mostri intangibili (ma in grado di fare danni), erano stati l’odio e il pregiudizio, nella seconda stagione ci troviamo di fronte alla materializzazione del senso di colpa. Scelte egoistiche da parte di adulti immaturi e dannose per i bambini finiscono per rivelarsi fantasmi del passato pronti a pretendere un risarcimento. A caro prezzo.

La tensione cresce episodio dopo episodio. Se nei primi due episodi della stagione iniziamo ad appassionarci al caso investigativo di cui si occupa il detective Yves, pensando di trovarci di fronte a un diverso stile narrativo e ad atmosfere diverse, dal terzo episodio acquistiamo sempre più consapevolezza.

Siamo stati presi in giro: non avevamo ancora notato la sottile linea rossa che unisce prima e seconda stagione e che diventa sempre più evidente, col trascorrere degli episodi.

Com’era accaduto nel 2021, iniziamo a condividere con i protagonisti sequenze terrificanti, eventi inspiegabili, un terrore apparentemente infondato che risulta puntualmente giustificato. Man mano che i segreti emergono dal passato, le sfide si fanno sempre più pressanti.

Non parlo di una sottile linea rossa che lega Them nelle due stagioni a caso. Ne parlo perché in questa stagione il colore dominante è il rosso, il colore del sangue.

Tutto viene filtrato tramite luci, ombre, oggetti rossi. In un crescendo di orrori e di uccisioni spietate, insieme a Dawn diamo la caccia a un assassino che sembra essere inarrestabile.

In un riferimento diretto all’opera di Jordan Peele.

Un nuovo viaggio nel terrore ci accompagna nella stagione 2 di Them - Loro, su Prime Video dal 25 aprile

Insieme al rosso dei fari di segnalazione, delle sirene di ambulanze e auto della polizia, degli ornamenti delle bambole, ci ritroviamo catapultati nell’incubo occhi aperti che la nostra detective sta vivendo insieme a tutta la sua famiglia. Come lei, anche noi rischiamo di perdere il contatto con la realtà, confusi fra ciò che è reale e ciò che è soltanto immaginario. Ma Them non vuole confonderci, vuole soltanto renderci edotti sul livello di confusione, paura e incertezza che attanaglia l’animo di Dawn. Una protagonista straordinaria, che ha scelto di indossare il distintivo affinché ciò che è troppo spesso si è ripetuto sotto ai suoi occhi non accadesse più.

Cambiare il sistema dall’interno: è questo che Dawn stava cercando di fare quando si è imbattuta nel caso che le cambia la vita per sempre. Ma noi sappiamo, perché la storia ce l’ha insegnato, che il cambiamento richiede un processo lungo, doloroso, che coinvolge sempre un grande numero di persone. E di generazioni.

Perché, in fondo, fra la prima e la seconda stagione sono passati quasi quarant’anni ma le cose sono diverse solo a un primo sguardo. Sotto sotto, tutto è rimasto uguale…



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%