I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

Jim Kerr ha la febbre ma trascina i Simple Minds a Milano

today21 Aprile 2024 13

Sfondo
share close


di Ansa
  

Jim Kerr ha la febbre ma trascina i Simple Minds a Milano


(di Antonio Giovannini)
(ANSA) – MILANO, 21 APR – “Grazie al pubblico più generoso,
comprensivo e solidale davanti al quale abbia mai avuto l’onore
di esibirmi. E quindi a tutti coloro che ieri sera hanno
partecipato al concerto dei Simple Minds. Milano, mi hai fatto
piangere!'”. Il frontman e fondatore della band britannica, Jim
Kerr, 64 anni, ha affidato oggi ad un lungo post su Facebook,
che ha ottenuto migliaia di like, gli aggiornamenti sul suo
precario stato di salute, che ha affrontato decidendo di salire
nonostante i picchi di febbre sul palco del Forum di Assago,
tutto esaurito, per l’ultima data – l’unica italiana – di questa
porzione del ‘Global Tour 2024’.
“Ieri ho passato tutta la giornata a letto e, se avessi
seguito le indicazioni del medico, avrei trascorso anche ieri
sera a letto”, spiega Kerr, già acciaccato anche nelle
precedenti date francesi di Nantes, Parigi e Clermont Ferrand,
“con difficoltà a respirare a causa di un’infezione a entrambi i
polmoni e una serie di sintomi che mi hanno portato una
sensazione di debolezza mai conosciuta prima.

Sapevo che la mia
voce, faticando a parlare per soli 10 minuti, non ce l’avrebbe
fatta. Ma è stata una delle migliori notti della mia vita. Non
capita spesso di vedere sia me che Charlie (Burchill) con le
lacrime agli occhi. Cresciuto a Glasgow in una generazione e un
quartiere che hanno insegnato ai ragazzi fin dalla più tenera
età che non dovevano mai piangere in pubblico. Beh, ieri sera in
tanti modi è stata una di quelle notti eccezionalmente rare!”.
In poco più di un’ora e mezza di concerto, durante il quale
Kerr ha più volte accennato ai problemi di voce, i Simple Minds
– tornati in Italia dopo il brillante tour 2022 che si era
concluso all’Arena di Verona – hanno elettrizzato il pubblico
ripercorrendo le pagine più celebri della loro carriera, con
oltre 60 milioni di album venduti, da Sanctify Yourself a
Mandela day, da Belfast child a Don’t you forget about me e
Someone somewhere in summertime, da Glittering prize all’unico
bis con Alive and kicking, oltre a finestre riservate alla
trascinante batterista Cherisse Osei, con il gruppo dal 2017, e
alla vocalist Sarah Brown.
I Simple Minds sono attesi nuovamente in Italia da fine
giugno, a Roma, Bari, Senigallia e Mantova. (ANSA).
.

di Ansa
  





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%