I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

Romaeuropa, 700 artisti dal mondo in nome del dialogo

today16 Aprile 2024 17

Sfondo
share close


di Ansa
  

Romaeuropa, 700 artisti dal mondo in nome del dialogo


(di Paolo Petroni)
(ANSA) – ROMA, 16 APR – Il Romaeuropa Festival, torna dal 4
settembre al 17 novembre con l’insieme dei suoi 100 spettacoli
per 300 repliche provenienti da tutto il mondo a portare la
forza del suo essere luogo di dialogo e incontro tra culture
diverse. Un momento necessario per superare questo periodo di
guerra e violenza. Così Fabrizio Grifasi, direttore generale e
artistico ha presentato il programma della 39ma edizione.
L’apertura, a segnare la nuova collaborazione col teatro
dell’Opera di Roma, porterà in scena il 4 e 5 settembre
‘Mycelium’ di Christos Papadopoulos e la ripresa dello storico
‘Biped’ di Merce Cunningham grazie al balletto dell’Opera di
Lione. A seguire, alla cavea del Parco della musica il 6
settembre, il primo dei tre appuntamenti omaggio a Ryuichi
Sakamoto. Il giorno dopo al Maxxi il suo film-concerto ‘Opus’
ripreso da Neo Sora e giudicato il testamento del grande
musicista morto poco dopo giusto un anno fa.

Infine, il 17 novembre quale appuntamento finale di questa
edizione ‘Continuum in the spirit of Sakamoto’ di Alva Noto e
Christian Fennesz.
La settimana inaugurale comprende ancora il 9 e 10 settembre
alla cavea l’incontro tra danzatori e funamboli (tra cui Nathan
Pauline che su un filò andò dal Trocadero alla cima della tour
Eifel) creato da Rachid Ouramdane per il Ballet de Geneve;
Alessandro Baricco l’11 settembre su giustizia e diritto davanti
alla guerra attraverso le parole di Tucidite con Valeria
Solarino e Stefania Rocca e le musiche di Giovanni Sollima,
Enrico Melozzi e i 100 Cellos; la danza di Sacha Waltz che si
confronta con la VII sinfonia di Beethoven il 13 e 14 settembre
all’Auditorium Conciliazione.
Per oltre due mesi sfileranno poi numerosi protagonisti della
‘Scena Internazionale’: dalle atmosfere dei franco-catalani Baro
d’evel con un cast di musicisti, acrobati, attori, ceramisti, al
Marocco raccontato dal Groupe Acrobatique di Tangeri tra
acrobazie, break-dance, taekwondo e freestyle; dal dialogo con
le musiche di J.S Bach di Noé Soulier con Ensemble il Convito,
agli omaggi all’identità femminile di Jan Martens e Leila Ka,
dal Brasile di Alice Ripoll al Sudafrica di Robyn Orlin con
Garage Dance Ensemble, fino alle indagini teatrali multiraziali
e multilinguistiche di Amos Gitai, Mohamed El Khatib, Berlin
(attualmente alla direzione di NTGent) e Lagartijas Tiradas al
sol.
Scrittura e regia dialogano nel focus dedicato alla scena
italiana che vede protagoniste tra i tanti la Compagnia Licia
Lanera, Daria Deflorian, Giorgina Pi, Lisa Ferlazzo Natoli e
Michele Civica, oltre a due omaggi a Morricone di Marcos Moraue
a Alberto Sordi di Lorenzo Pavolini con Frosini/timapano.
Per la musica saranno protagonisti, tra i vari, Trentem›ller,
Tempo Reale, il compositore Keiichiro Shibuya in un concerto con
l’AI;Steve Reich, Gorges Ocloo con la sua AfrOpera, Mariangela
Gualtieri con Paolo Fresu e Uri Caine, mentre Vasco Brondi
lavorerà con Paolo Cognetti.
Ancora poi il programma Kids per i più giovani, e, al mattatoio,
le installazioni di Digital live e, con artisti under 30, le
novità proposte dai Dancing Days, e il nuovo teatro di Anni
Luce. (ANSA).
.

di Ansa
  





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%