I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Tecnologia

Hype e Banca Sella, i problemi finalmente sono rientrati

today12 Aprile 2024 11

Sfondo
share close


Hype e Banca Sella non hanno funzionato per giorni. Importanti i disagi subiti dai clienti, per giorni è risultato impossibile effettuare l’accesso al proprio home banking sia nel caso di Hype che nel caso di Banca Sella, e non è un caso che la paralisi abbia riguardato allo stesso modo entrambe le piattaforme perché Hype, fin dal 2015, è una fintech company “powered by Banca Sella”. È sembrato di rivivere quanto accaduto un anno fa proprio ad aprile: allora però l’emergenza rientrò nel giro di una mattina, in questo caso il blackout è stato più grave.

Impossibile accedere all’home banking tramite le app per Android e per iOS, in alcuni casi e in alcune fasi è pure risultato impossibile effettuare pagamenti con bancomat o carte, con clienti che si sono visti rifiutare le transazioni in cassa nonostante sui conti ci fosse sufficiente disponibilità. Banca Sella ha sempre parlato di “rallentamenti all’operatività”, ma in diversi casi (esperienza diretta e feedback in rete) si è trattato di una vera e propria paralisi.

Abbiamo sperimentato in prima persona i disagi a partire dal pomeriggio di domenica 7 aprile 2024, con una transazione rifiutata più volte all’apparenza senza ragioni. I problemi sono proseguiti lunedì 8, quando comunque in serata l’emergenza sembrava fosse rientrata: siamo riusciti a effettuare normalmente delle transazioni e l’app per iOS di Banca Sella per qualche ora ha consentito l’accesso al conto. Sembrava insomma che i problemi fossero alle spalle, martedì 9 però le difficoltà sono riemerse e nel momento in cui scriviamo un totale rientro alla normalità, a naso, sembra ancora lontano.

Nel nostro caso martedì 9 risultava impossibile accedere all’home banking ma, a differenza di quanto avveniva domenica, riusciamo a utilizzare un bancomat Sella per i pagamenti con POS. Non abbiamo feedback invece da parte degli esercizi commerciali che hanno un conto Banca Sella collegato al POS in negozio, se i disagi riguardano solamente i privati o hanno problemi anche loro, con un danno potenzialmente importante in termini di mancati guadagni per l’impossibilità di utilizzare il POS per i clienti che pagano con carta.


Le schermate che appaiono già da parecchie ore aprendo le app di Banca Sella (a sinistra) e di Hype (a destra)

Molto attivi i profili social sia di Banca Sella e soprattutto di Hype a segnalare le evoluzioni della vicenda e a rispondere alle lamentele dei clienti, alcuni dei quali comprensibilmente sfiniti dai disagi, si pensi ad esempio a chi ha un solo conto e da parecchie ore si trova in condizioni disorientanti. Nella mattina di martedì 9 aprile Sella ha inviato una email in cui ha spiegato così la situazione ai clienti:

Sono in corso dei rallentamenti nell’accesso e nell’utilizzo dei nostri servizi online, compresi app Sella, Internet Banking e SBS-Remote per le aziende, così come nel funzionamento dei pagamenti tramite carte di debito e prepagate.

Stiamo lavorando per ripristinare il prima possibile la piena operatività. Ci dispiace molto per i disagi causati e vogliamo ringraziarti per la comprensione.

Restiamo a disposizione per qualsiasi esigenza.

Ci auguriamo insieme a voi che la paralisi tecnica ai sistemi di Sella e Hype possa rientrare prima possibile.

SERVIZI ONLINE DI NUOVO DISPONIBILI

12/04

Dalla tarda serata di ieri, 11 aprile, sia Hype che Banca Sella sono tornati a funzionare regolarmente. Lo ha scritto il Gruppo Sella nelle pagine messe su per aggiornare i clienti sui pesanti disservizi che hanno dovuto fronteggiare alla meglio per quattro giorni pieni, era evidente provando ad accedere alle aree private dalle due app. Considerata la straordinarietà dell’evento, i quattro giorni di blackout per alcuni tratti anche totale che hanno interessato uno dei maggiori gruppi bancari italiani, abbiamo preferito la cautela prima di mettere una pietra sopra la vicenda e aggiornare l’articolo.

Adesso possiamo confermarvi che da ieri sera le app funzionano regolarmente e dunque è possibile effettuare operazioni online, mentre i pagamenti e i prelievi agli ATM sono rimasti quasi sempre disponibili e di certo lo sono stati nei giorni conclusivi. Banca Sella spiega di rimanere all’erta per eventuali problemi minori residui, consapevole comunque che il peggio è alle spalle:

Riteniamo di aver individuato la causa dei rallentamenti e delle interruzioni nell’accesso ai servizi online che ha causato disagi ai nostri clienti. Abbiamo messo in atto le azioni necessarie per risolvere il problema, che attualmente sono in fase di test. In questo momento i servizi online sono tornati pienamente funzionanti. Vi invitiamo a collegarvi e a segnalarci eventuali problemi.

L’ultimo aggiornamento di Hype sui disservizi risale invece a questa mattina, quando la fintech company ha precisato che tutto è tornato a funzionare regolarmente e che in via straordinaria l’assistenza telefonica, normalmente operativa lun ven 9-18 al numero 0282816389, sarà disponibile oggi e domani con orari prolungati:

  • 12 aprile: dalle 9.00 alle 20.00
  • 13 aprile: dalle 9.00 alle 18.00.

10/04 ore 13:00

Problemi e disservizi proseguono, tra alti e bassi. Nella serata di ieri infatti sembrava che i disservizi stessero lentamente rientrando: si riusciva a pagare ai Pos, il messaggio di errore all’apertura dell’app iOS di Banca Sella era sparito malgrado, nel nostro caso, non si riuscisse comunque ad accedere al conto, e qualcuno (non noi) era riuscito ad accedere all’area personale del proprio conto Hype, visualizzando correttamente il saldo residuo e appurando che dei bonifici ordinari in ingresso erano stati contabilizzati correttamente.

Questa mattina invece ogni progresso era stato polverizzato. Tutto come il giorno precedente: messaggi di errore immediati all’apertura delle app, totale inaccessibilità delle app Sella e Hype, persino i pagamenti ai Pos non andavano più a buon fine. Clienti inviperiti sui social, tra imprenditori che raccontano di non riuscire a stipendiare i collaboratori o pensionati rimasti con gli ultimi euro in tasca. Nonostante, ribadiamo, la sensazione sia di una impasse ancora lontana dalla risoluzione (e ci auguriamo, ovviamente, di essere smentiti), va detto che il Gruppo Sella sta gestendo le comunicazioni al meglio possibile, compatibilmente con il momento. Come si può gestire “bene” il blackout più grave ed evidente della storia moderna del Gruppo Sella?

Gli account social sono a regime e aggiornano puntualmente sulle novità (poche, finora), al numero +39 0282816389 ci sono degli operatori a disposizione dei clienti, sul portale Hype e da oggi anche sul portale Sella sono state allestite delle pagine con gli aggiornamenti sullo stato dei disservizi e soprattutto con le risposte alle domande più frequenti che possono sorgere ai clienti in un momento complicato e disorientante come questo (le trovate proseguendo nella lettura).

Nulla che risolva i problemi concreti e talvolta anche gravi dei correntisti Sella e dei clienti Hype (c’è chi non riesce a pagare la spesa al supermercato…), ma al momento non sembra ci sia molto altro da fare, se non sperare che il lavoro degli informatici del Gruppo eliminino la causa che sta paralizzando l’operatività a più riprese. Chiunque spera di lasciarsi alle spalle il prima possibile un disservizio che, giunti al terzo giorno pieno di blackout, è sempre più paradossale.

Attenzione: pare che qualche sciacallo stia sfruttando il momento di confusione e di debolezza per truffare / frodare i clienti in difficoltà. Siate un po’ più diffidenti del solito nei confronti di SMS o chiamate che riguardano il Gruppo Sella o le vicende del Gruppo Sella.

09/04 ore 18:00

Alla luce della delicatezza della situazione, che ha finito comprensibilmente per disorientare migliaia di clienti, Hype ha pubblicato una pagina in cui fornisce degli aggiornamenti sui disservizi. Che sono ancora in corso, nulla è cambiato da ora di pranzo sulle app per iOS e Android, dove il messaggio degli screenshot sopra continua ad apparire all’apertura e ad impedire di accedere al conto ed effettuare delle operazioni.

Allo stato attuale, alle ore 18:00 di martedì 9 marzo, Hype segnala che:

  • Prelievi contante da ATM: disponibili
  • Pagamenti fisici e online: disponibili
  • Bonifici ordinari in ingresso: disponibili (con possibili rallentamenti nell’accredito)
  • Bonifici istantanei in ingresso: disponibili
  • Operazioni da Hype web: disponibili
  • Operazioni da Hype Business web: non disponibili
  • App: non disponibile.

Non si può fare altro che attendere il momento in cui gli informatici del Gruppo Sella risolvano le difficoltà che stanno bloccando gli utenti, difficoltà che hanno avuto origine dalla manutenzione periodica ai sistemi che normalmente avviene nei fine settimana filando liscia, senza che nessuno se ne accorga. Stavolta non è andata così. Intanto, ecco le indicazioni ufficiali da parte del Gruppo Sella.

Saldo a zero o non corretto

Qualcuno tra coloro che riescono ad accedere tramite l’app non riesce a leggere correttamente il saldo del conto. Un’eventuale anomalia di questo tipo, fa sapere Hype, potrebbe essere dovuta ai problemi in corso che alterano la visualizzazione e l’aggiornamento delle informazioni sul conto: “Ti assicuriamo che i tuoi soldi sono al sicuro e noi stiamo lavorando con la massima priorità per riportare tutto alla normalità”, rassicura Hype.

Prelievi di contante

Per quanto riguarda Hype, la banca segnala che: “Al momento i servizi di prelievo contanti presso ATM sono regolarmente funzionanti”.

Pagamenti con carta

Hype segnala che al momento (ed è importante dire al momento, perché nelle scorse ore non è sempre stato così) “i servizi di pagamento con carta fisica e carte associate a Apple Pay e Google Pay sono regolarmente funzionanti.

Bonifici ricorrenti

Qui invece dei problemi potrebbero esserci. In questo momento l’istituto non può garantire che i bonifici in uscita programmati, cioè i bonifici ricorrenti, vengano effettuati regolarmente. Andrà verificato lo status dell’operazione dalla lista movimenti una volta che si potrà nuovamente accedere alle app e in caso di mancato buon fine predisporre nuovamente il bonifico.

Addebiti ricorrenti

Come sopra: ciò che è “ricorrente”, in ingresso o in uscita che sia, non può essere garantito. Per cui, scrive Hype, “sarà necessario verificarne lo status dalla tua lista movimenti e nel caso contattare la nostra assistenza per ricevere nuove indicazioni”. Stessa storia per le ricariche ricorrenti programmate, che potrebbero non essere effettuate.

Bonifici in ingresso

Nessun problema invece con i bonifici in ingresso, che saranno regolarmente accreditati sui conti Hype o Sella. Tuttavia come si diceva in precedenza, l’elenco movimenti o i saldi disponibile / contabile potrebbero non essere aggiornati a causa delle difficoltà di natura tecnica. “Ti assicuriamo – scrive Hype – che i tuoi soldi sono al sicuro e noi stiamo lavorando con la massima priorità per riportare tutto alla normalità”.

Hype mette a disposizione gli operatori del numero +39 0282816389, precisando però che i tempi di attesa potrebbero essere più lunghi del normale.





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%