I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

L’avamposto di Morabito selezionato al festival Hot Docs

today28 Marzo 2024

Sfondo
share close


di Ansa
  

L'avamposto di Morabito selezionato al festival Hot Docs


(ANSA) – ROMA, 28 MAR – Una buona notizia per il documentario
italiano. L’avamposto di Edoardo Morabito prodotto da Dugong
Films con Rai Cinema, volerà a Toronto per partecipare al
festival di docmentari Hot Docs in programma dal 25 aprile al 5
maggio. Il film è stato selezionato nella prestigiosa sezione
‘The changing face of Europe’ che propone ogni anno 9
documentari scelti in collaborazione con l’European Film
Promotion, ritenuti di eccezionale interesse nel raccontare
tematiche contemporanee ed è l’unico titolo italiano del
programma.
Già presentato come evento speciale alle Giornate degli Autori
di Venezia, L’Avamposto è attualmente in tour nelle sale,
accompagnato dal regista Edoardo Morabito, distribuito da Luce
Cinecittà.

Hot Docs accoglie ogni anno una selezione di 200 titoli
all’avanguardia e oltre 200.000 spettatori, e un mercato di
primaria grandezza. Oltre alle proiezioni all’interno del
festival, il regista e i produttori saranno protagonisti di
incontri con un network di buyers e selezionatori di festival
nordamericani.
“In un paese come il nostro, dove il documentario per il cinema
ancora fatica non poco sia a prodursi che a farsi vedere, – dice
il regista Edoardo Morabito – mi dà molta gioia e anche molta
forza il fatto che L’avamposto, dopo essere stato battezzato
dalle Giornate degli Autori a Venezia, sia stato ora preso in
concorso a Hot Docs, uno dei festival più importanti al mondo
per questo genere di film. Spero che questo porti visibilità al
film anche fuori dall’Italia, dopo il tour che mi ha portato a
scorrazzarlo da Palermo ad Aosta nell’ultimo mese. Ringrazio
Dugong, Rai Cinema e Luce Cinecittà per aver reso possibile
l’impossibile. Questi riconoscimenti così importanti a livello
internazionale mi danno la conferma che questa avventura
coraggiosa è valsa la pena. E spero mi aiutino a realizzare film
ancora più coraggiosi”. (ANSA).
.

di Ansa
  





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%