I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

Neri Marcorè, in Zamora l’inadeguatezza e i rapporti uomo donna

today26 Marzo 2024 27

Sfondo
share close


di Ansa
  

Neri Marcorè, in Zamora l'inadeguatezza e i rapporti uomo donna


(ANSA) – ROMA, 26 MAR – “I temi di Zamora sono
l’inadeguatezza, che secondo me ci riguarda tutti, e sicuramente
l’adolescenza del sottoscritto, e il rapporto tra uomini e donne
ben rappresentato in questa storia dai personaggi interpretati
da Alberto Paradossi e Marta Gastini. Le donne degli anni
Sessanta non prendevano l’iniziativa, era sempre l’uomo a dover
fare il primo passo, ma erano sicuramente più mature. Una
maturità che vale ancor più oggi: un no detto da una donna
spesso viene interpretato dagli uomini come un sì travestito da
un no, una cosa poi che spesso degenera nella violenza”. Così
oggi a Roma Neri Marcorè racconta Zamora, il suo esordio alla
regia in sala dal 4 aprile con 01 e tratto dal libro omonimo di
Roberto Perrone (Garzanti).

Di scena le disavventure, nei favolosi e irripetibili anni
Sessanta, del trentenne Walter Vismara (Alberto Paradossi)
ragioniere di professione, ma anche di più nella vita, uno che
lavora come contabile in una fabbrichetta di Vigevano. “Questo
film mi rispecchia in tutto e per tutto, nel bene nel male –
dice ancora Marcorè -. Dentro c’è tanta roba mia. È poi una
storia che conoscevo. C’era già stato un progetto in cui si
parlava di me come protagonista”.
Tornando a Zamora, già passato al Bif&st 2024, vediamo che
Walter si ritrova a un certo punto catapultato in un’azienda
nella moderna Milano e al servizio di un imprenditore moderno e
bizzarro, il cavalier Tosetto (Giovanni Storti). Walter si
adatta subito al nuovo lavoro, ma deve fare i conti con il suo
boss che adora il football e obbliga fantozzianamente tutti i
suoi dipendenti a sfide settimanali ‘scapoli contro ammogliati’.
Walter, che non ama il calcio si inventa così portiere, ma è
totalmente imbranato e diventa oggetto di sfottò da parte dei
colleghi; tra questi, l’ingegner Gusperti lo ribattezza con
ironia ‘Zamora’, grande portiere spagnolo degli anni ’30.
Walter sopporta tutto, ma quando si innamora della sua
segretaria, Ada (Marta Gastini), cerca un riscatto. Si fa dare
così lezioni da un ex-portiere (Neri Marcoré), ormai caduto in
disgrazia, per diventare quel campione che non è mai stato.
(ANSA).
.

di Ansa
  





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%