I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Tecnologia

un buon tablet, venduto con un’ottima offerta di lancio!

today16 Marzo 2024 21

Sfondo
share close


Cosa ci si aspetta da un tablet economico nel 2024? Probabilmente una ottima autonomia, un buon display e delle prestazioni discrete in ogni contesto. Honor Pad 9, il tablet che ho utilizzato in questo ultimo mese, rispetta perfettamente tutte queste aspettative, con anche qualche extra come una qualità costruttiva eccellente. Al prezzo di listino, onestamente, non lo definirei “economico” pensando che costa 350€ nella versione 8/256GB. Fortunatamente sin dal day one è in offerta e possiamo portarci a casa questo tablet a 300€ ma con delle cuffiette in bundle, le HONOR Earbuds X6, dal valore di 60€.

Ad un prezzo quindi molto più coerente di circa 250€, nel caso ci servissero anche gli auricolari TWS in bundle, prende molto più senso l’acquisto. Tra i pregi per l’appunto metterei sicuramente una qualità costruttiva ottima, grazie al corpo unibody in metallo, un audio super immersivo grazie ad 8 altoparlanti, un’ottima batteria da 8300mAh, uno Snapdragon 6 Gen 1 che al prezzo in offerta è una soluzione più che discreta. Qualche dubbio rimane sul software, ancora fermo ad Android 13 ed alla MagicOS 7.2, un po’ poco considerando che questo tablet è stato ufficialmente presentato al MWC 2024.

INDICE

DESIGN E QUALITÀ COSTRUTTIVA

L’Honor Pad 9 si presenta benissimo, restituendoci alla vista ed al tatto la sensazione di un tablet effettivamente molto più costoso. Il peso di 497g associato al display da 12.1″ e delle dimensioni complessive di 278mmx180mmx7mm lo rendono nel complesso piacevole da utilizzare a due mani. Il formato del display è 16:10, un buon compromesso che ci permette di sfruttare il tablet sia per visualizzazione di contenuti multimediali sia magari più applicazioni a schermo con lo splitview. L’utilizzo ad una mano è pressoché impossibile, naturalmente, soprattutto considerando che il tablet è pensato per essere utilizzato in orizzontale.

Piacevoli alcuni elementi estetici come la fotocamera circolare posteriore che ben si sposa con il design del tablet e le sue linee armoniche tondeggianti. Poggiando il dispositivo su una scrivania non si vengono a creare sbalzi creati dalla fotocamera posteriore. Sui lati del frame troviamo, oltre che ai già citati speaker, un pulsante di accensione, il bilanciere del volume ed una Type-C 2.0. Non abbiamo carrellini per MicroSD o sensori di impronte integrati in tasti di accensione, come ad esempio avevamo osservato su Lenovo P12. La ricarica tramite la porta usb avviene a 35W, rapida ma non rapidissima.

IL DISPLAY FULLVIEW

Per sbloccare l’Honor Pad 9 possiamo sfruttare la selfie camera frontare per lo sblocco abbastanza efficace con il volto 2D. Il display è sicuramente uno degli elementi essenziali di un tablet e su questo Honor Pad 9 troviamo un pannello IPS da 12.1″ e con una risoluzione pari a 2560*1600. La luminosità massima è di 600Nits, un valore più alto di alcuni tablet più costosi che abbiamo recensito come OnePlus Pad o Lenovo P12. Il refresh rate è massimo di 120Hz ma non essendo “realmente” dinamico abbiamo una classica scalettatura 30/60/90 in situazioni dove i 120Hz non servono o non sono supportati.

Il pannello montato su questo tablet non è tutto sommato male, seppur nelle impostazioni possiamo cambiare davvero poco non avendo profili colore a disposizione ma soltanto una taratura del bilanciamento del bianco fine. Il display soffre soltanto qualche situazione di film e video generici con molte scene di contrasto tra alte luci ed ombre, dove queste ultime rimangono sempre tendezialmente troppo grigine stile traslucido. Per dovere di cronaca non ho mai trovato un tablet sotto i 600-700€ con un IPS migliore che risolvesse questa problematica. Il vantaggio dell’Honor Pad 9 rispetto a tanti rivali che abbiamo osservato nel 2023 è sicuramente la luminosità più elevata, essenziale in esterna.

SOFTWARE E FUNZIONI ESCLUSIVE

Honor Pad 9 si basa sulla MagicOS in versione 7.2. Dovrebbe arrivare a breve la nuova MagicOS 8.0 con Android 14 ma non c’è stata ancora data una data esatta da Honor per il rilascio. Le differenze estetiche e funzionali in realtà non sono molte ma come abbiamo osservato in un articolo dedicato i cambiamenti sono sotto al cofano. Mi aspetto che con il nuovo aggiornamento il tablet sia ancor più fluido tra animazioni ed apertura app, con magari qualche extra tipo il Magic Portal. L’ecosistema Honor rimane sempre uno dei migliori e collegando questo prodotto ad uno smartphone o computer possiamo passare dei file semplicemente con uno swipe o con un trascinamento del mouse.


Al momento abbiamo tutte le classiche feature extra di Honor, come lo SplitView dove possiamo trascinare una app verso un lato del display per metterla a metà schermo e dedicare l’altra metà ad una seconda app. Non solo perché possiamo anche sfruttare le app flottanti semplicemente emulando la gesture per tornare indietro ma senza rilasciare il dito dallo schermo. Vi menziono il fatto che nel multitasking le applicazioni aperte simultaneamente a schermo rimangono salvate come combinazioni. Se ad esempio creiamo una combinazione Gmail + Chrome la ritroveremo già pronta nel multitasking per essere riaperta così come l’abbiamo lasciata.

SCHEDA TECNICA

  • display: LCD IPS da 12,1 pollici, risoluzione 2.560 x 1.600 pixel (249 ppi), frequenza di aggiornamento fino a 120 Hz, contrasto 1.500:1, luminosità tipica 500 nit, 3 certificazioni TÜV (low blue light, flicker free e reduction of reflections), rapporto schermo corpo 88%, supporto alla penna
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 6 Gen 1, prodotto a 4 nanometri, CPU octa core fino a 2,2 GHz
  • memorie: 8 o 12 GB di RAM e 128, 256 o 512 GB di spazio di archiviazione
  • fotocamere:

    • posteriore: 13 MP f/2.0
    • frontale: 8 MP f/2.2

  • connettività: Wi-Fi 5, Bluetooth 5.1, USB-C
  • audio: 8x altoparlanti, 2x microfoni, Honor Histen
  • batteria: 8.300 mAh
  • ricarica: 35 watt
  • interfaccia utente: MagicOS 7.2 su base Android 13
  • dimensioni: 278,3 x 180,1 x 7 mm
  • peso: 555/559 grammi
  • colori: muguang white, sky blue, starry sky gray.

PRESTAZIONI E FUNZIONALITÀ

L’Honor Pad 9 potremmo definirlo come un Honor Magic 6 Lite versione tablet. Il SOC, la RAM LPDDR5 dual-channel e lo storage sono praticamente identici. Tutto ruota attorno quindi allo Snapdragon 6 Gen 1, non un campione di prestazioni ma comunque una soluzione perfetta per avere bassi consumi ed un utilizzo social/multimediale senza impedimenti, lag e surriscaldamenti. Tutto gira abbastanza fluidamente, meglio del Mediatek Dimensity 1080 montato ad esempio su Lenovo P12, soprattutto se parliamo di gaming. Ho effettuato varie sessioni da più di 2-3h ad Honkai Star Rail ed altri videogiochi, ottenendo sempre una esperienza piacevole seppur ho dovuto rinunciare a molti dettagli grafici per ottenere un frame rate stabile. Videogiocando a qualche titolo meno impegnativo possiamo ottenere anche una qualità ed esperienza migliore. Avere 256GB di storage è sicuramente ottimo su un lungo tempo di utilizzo, evitando sovraccarichi e quindi rallentamenti.

AUTONOMIA, RICARICA E TEMPERATURE

L’autonomia è eccellente. Ho raggiunto più di 8h20min di display attivo in una giornata dove ho videogiocato per circa tre ore e per il restante tempo ho tenuto il tablet a visualizzare tutti gli eventi di Formula 1 e Formula 2 in streaming. Con tre ore di videogioco pesante, come Honkai Star Rail, si consuma circa il 40% di autonomia. Insomma gli 8300mAh di batteria all’interno di questo tablet permettono una giornata e mezzo di uso intenso ma anche una settimana piena di uso randomico. La ricarica ferma a 35W è rapida ma non rapidissima. Bene anche le temperature batteria: nella giornata stress raccontata sopra ho raggiunto una massima di 31°C, una minima di 17°c ed una media complessiva di 21°c nell’arco di 24h.


OTTO SPEAKER E MICROFONI

Gli otto speaker a disposizione di questo Honor Pad 9 restituiscono un suono che non mi sarei aspettato da un tablet su questa fascia di prezzo. Non solo l’audio riprodotto è decisamente corposo, con dei bassi presenti e veritieri, ma il volume è decisamente alto. Non abbiamo il Dolby Atmos ma è presente l’HONOR HiSten. I due speaker extra posizionati sul lato inferiore del tablet permettono di avere un audio sempre pulito e che evita alla base il problema dell’eventuale copertura degli speaker laterali durante l’utilizzo del tablet. I microfoni posti superiormente permettono di catturare un ottimo parlato durante le videochiamate.

FOTOCAMERE

Honor Pad 9 ha due fotocamere a disposizione: una anteriore da 8MP ed una posteriore da 13MP. La fotocamera principale si basa su un sensore da 1/3″ e permette di registrare video in 4K, dove la frontale si ferma al solo 1080P. Su un tablet in tutta onestà trovo molto più sensato il contrario ovvero puntare tutto su una ottima selfie cam. Essendo prodotti che si sfruttano molto in video chiamata per lavoro, è questa infatti la fotocamera che utilizziamo più spesso. Anche l’autofocus è presente soltanto sulla posteriore da 13MP. La qualità degli scatti comunque non è male e l’interfaccia grafica è molto semplice e ben fatta. C’è ovviamente la scansione documenti e la modalità bokeh.

CONCLUSIONI

Ad un prezzo di 350€ staremmo parlando ora di un buon tablet ma nulla di assolutamente consigliabile. A questo prezzo, infatti, molti acquirenti potrebbero preferire il più potente Xiaomi Pad 6. Honor Pad 9 però sfrutta sin da subito offerte e bundle vari, arrivando a 299€ + Honor Earbuds X6 dal valore di 59€. Con questo sconto teorico di circa 100€ ci troviamo di fronte ad un prodotto che assume tutto un altro significato e che vi consiglierei senza troppi pensieri.

CLICCA SU APPLICA COUPON PER OTTENERE IL PREZZO IN OFFERTA

Honor Pad 9 si acquista per la sua qualità costruttiva, l’ottima batteria che si difende bene dal gaming all’utilizzo social, il display più luminoso dei suoi rivali, gli eccellenti otto speaker, i buoni microfoni e per il SOC equilibrato. Non troviamo accessori inclusi in confezione ma, esclusa una cover/stand, non c’è molto altro di cui avete bisogno, considerando che non avrebbe senso comprare una smart pen che costa un terzo del tablet stesso. Punto interrogativo ancora sugli aggiornamenti, sperando che presto arrivi Android 14 con la MagicOS 8.

VIDEO



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%