I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

Splendente alla Notte degli Oscar e ora in un letto di ospedale: la verità di Olivia Munn: “4 interventi in 10 mesi”

today14 Marzo 2024 45

Sfondo
share close


Qualche giorno fa l’abbiamo visto splendente in abito da sera alla serata degli Oscar. Ma la vita di Olivia Munn, star di X Men e della serie tv Newsroom, è ben altra e da un anno a questa parte si svolge dentro e fuori dagli ospedali. A renderlo noto è la stessa Olivia che con un post su Instagram si mostra ricoverata in un letto d’ospedale e racconta una vera e propria via crucis perché ad appena 43 anni è stata operata 4 volte per un tumore al seno nell’ultimo anno.

Gli esami perfetti e poi la doccia fredda

 “Nel febbraio del 2023 mi sono sottoposta a un test genetico che controlla 90 diversi geni del cancro. Sono risultata negativa a tutti i geni, compreso il BRCA (il gene più noto del cancro al seno). Anche mia sorella Sara è risultata negativa. Ci siamo chiamate e ci siamo date il cinque al telefono. Nello stesso inverno ho fatto anche una mammografia ordinaria”. Poi, però, due mesi dopo la doccia fredda: “mi è stato diagnosticato un cancro al seno. Negli ultimi 10 mesi sono stata sottoposta a 4 operazioni, ho passato così tanti giorni al letto da perdere il conto e ho imparato più di quanto avrei potuto immaginare su cancro, cure e ormoni. Sorprendentemente, ho pianto solo due volte. Penso di aver avuto la sensazione che non ci fosse tempo per piangere. Ho azzerato ogni emozione che avrebbe potuto interferire con la mia capacità di rimanere lucida”, dice, spiegando di aver mantenuto “la diagnosi, la preoccupazione, il recupero, il dolore per i farmaci, i camici di carta tutti privati. Avevo bisogno di rifiatare e superare i momenti più complicati prima di condividere”.

Ora Olivia si sente di farlo. “Ho lasciato che le persone mi vedessero quando avevo energia, quando potevo vestirmi e uscire di casa, quando potevo portare il mio bambino al parco. Ho mantenuto privata la diagnosi, la preoccupazione, il recupero, la medicina per il dolore, ma ho avuto bisogno di prendere fiato e superare alcune delle parti più difficili prima di condividere tutto questo”. Sono migliaia i messaggi di solidarietà e affetto: 

 





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%