I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

Sanremo, polemiche: con la giuria demoscopica avrebbe vinto Bertè

today12 Febbraio 2024 3

Sfondo
share close



Come ogni anno, puntuali come un orologio svizzero, le polemiche esplodono subito dopo la chiusura del sipario al Teatro Ariston, rischiando di oscurare il bello del Festival di Sanremo. Ma vediamo i fatti: il verdetto finale, determinato in gran parte dal voto della Sala Stampa, ha incoronato Angelina Mango con un 40,3% di consensi, scatenando una tempesta di reazioni contrastanti. La classifica Top 5, ottenuta dalla media dei voti di Sala Stampa, Giuria Radio e Televoto, ha visto Geolier al secondo posto con un rispettabile 25,2%, seguito da Annalisa al terzo con il 17,1%. Ghali si è piazzato al quarto posto con il 10,5%, mentre Irama ha chiuso la lista in quinta posizione con il 6,9%.

Ma il televoto racconta una storia ben diversa

I voti del pubblico erano nettamente a favore di Geolier, che ha “spaccato” il televoto con un impressionante 60%, mentre Angelina Mango si è posizionata al secondo posto ma con un’enorme differenza, ottenendo solo il 16,1% dei voti telefonici. Ghali è arrivato terzo con l’8,3%, seguito da Annalisa al quarto con l’8% e Irama al quinto con il 7,5%. Questi risultati hanno sollevato dubbi sull’influenza dei voti della Sala Stampa nella decisione finale.

Il ruolo della sala stampa: eccessiva influenza nel voto?

La sala stampa, che già venerdì aveva “preso le distanze” dalla vittoria di Geolier nella serata dedicata alle Cover, ha votato in massa per Angelina Mango, alimentando ulteriormente le fiamme della polemica. I fan di Geolier sono esplosi sui social network, denunciando un’eccessiva influenza della Sala Stampa sulla decisione finale.

Al vaglio i voti. La Rai si interroga sulle modalità future

La classifica finale del Festival di Sanremo 2024 è ora al centro dell’attenzione dell’Agcom e della Rai, che dovranno fornire tutti i dati relativi ai voti espressi dal pubblico tramite il televoto e dai singoli membri delle giurie, inclusa la Sala Stampa e le radio. Problematiche tecniche e disservizi durante le fasi finali dell’evento sono stati segnalati anche in diretta, con migliaia di spettatori che, nonostante i loro sforzi per inviare il proprio voto telefonicamente, non hanno ricevuto conferma dal sistema. Il Codacons ha sottolineato l’importanza di garantire la massima chiarezza e trasparenza, considerando le ingenti spese sostenute dai cittadini per votare il proprio artista preferito da casa. Nel frattempo, la Rai ha annunciato una riflessione sulla modalità di votazione per il futuro.

E se ci fosse stata ancora la giuria demoscopica? 

Ma cosa sarebbe successo se al Festival fosse stata presente una giuria demoscopica? Il Corriere della Sera offre una risposta interessante, presentando una contro-graduatoria elaborata da Ipsos. Prima dell’inizio del Festival, Ipsos ha selezionato un panel di spettatori contattati in anticipo, in modo che potessero ascoltare attentamente tutte le esibizioni dei primi tre giorni di gara e poi esprimere un giudizio ponderato.

Come funziona la giuria demoscopica (che non c’è più)

La 74esima edizione della kermesse canora ha visto l’eliminazione della celebre giuria demoscopica che lo scorso anno era composta da mille componenti selezionati secondo equilibrati criteri di età e di provenienza geografica, che votavano da remoto con una app dedicata. Al suo posto è stata inserita la giuria delle Radio. A formarla emittenti radiofoniche, nazionali e locali, individuate secondo criteri di rappresentanza dell’intero territorio italiano

La classifica che avremmo avuto vede Loredana Bertè in testa

La classifica alternativa che simula quello che sarebbe accaduto utilizzando i criteri “vecchi” e che emerge dal sondaggio Ipsos presenta similitudini con quella ufficiale, ma anche differenze significative. Loredana Bertè con il brano “Pazza”, vincitore del premio della critica, avrebbe trionfato, seguita da Annalisa con “Sinceramente” al secondo posto. Angelina Mango, la vincitrice ufficiale, si sarebbe piazzata terza. Il balzo all’indietro di Geolier sarebbe stato sorprendente, relegandolo dal secondo al ventesimo posto. Questo mette in luce come il televoto, pur essendo popolare, non rappresenti completamente l’opinione del pubblico. E il motivo è chiarissimo: assodato che milioni di persone guardano il Festival è altrettanto vero che la stragrande maggioranza lo fa senza votare, non solo perché farlo ha un costo ma perché è comunque una “perdita” di tempo.

I precedenti casi

A dimostrazione che i grandi elettori non sempre sono stati d’accordo, tutt’altro, citiamo qualche precedente interessante. Nel 2019Ultimo guadagnò quasi la metà dei voti degli spettatori, ma servì a poco visto che gli altri “giudici” incoronarono Mahmood. Lui, contrariamente a Geolier non le mandò a dire. Nel 2020 per il pubblico a casa (e la giuria demoscopica) vinse Francesco Gabbani, ma la i voti della sala stampa “rimescolarono le carte” a favore di Diodato. Ed infine, nel 2021: i Maneskin vinsero trainati dal televoto (e dalla sala stampa), mentre per la giuria demoscopica – che ora non esiste più – erano solo terzi. Sempre polemiche, comunque. Perché Sanremo è anche questo.





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%