I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

Le pagelle del Festival: il cuore di Fiorello, l’addio di Amadeus e i casting della Rai su Marte

today11 Febbraio 2024 3

Sfondo
share close


di
Cinzia Marongiu e Laura Rio

AMADEUS

Nervi d’acciaio, sorriso incorporato e tanta pazienza, oltre che professionalità. Stravince con un Festival di belle canzoni e grandi nomi, dove lo show e gli ascolti da record magicamente si incontrano. Ma la sua vittoria più grande è aver finalmente capito che è il momento di lasciare, come saggiamente l’amico Ciuri gli suggeriva da mesi. Amadeus stava per dare retta alle sirene Rai ma poi le sneakers di John Travolta e le furibonde polemiche di questi giorni gli hanno fatto capire che per un po’ è meglio darsela a gambe, con o senza scarpe. E lasciare che la Rai si prenda la gatta da pelare di trovargli un degno sostituto. Voto 9 

FIORELLO

Testa e istinto, cuore e pancia. Fiorello stavolta nel calderone di Sanremo ci ha buttato tutto sé stesso e con generosità si è incaricato di proteggere le spalle all’amico di sempre, riuscendo mano a mano nell’impresa che si era prefisso da mesi, quella cioè di riportarltarselo via dall’Ariston. E ce la fa alla grande perché è proprio nel momento più difficile, quello del tanto bistrattato ballo del Qua Qua, che sfodera uno dei suoi colpi di genio e anticipa tutti proclamando: “Abbiamo fatto la gag più terrificante del secolo”. Lascia Sanremo più forte che mai. Lui, che con l’Auditel ci fa l’amore da sempre, ma che per paura di non riuscire a ripetersi si negava la ribalta che gli spetta, ora non ha più paura. E fa tutto ciò che per anni si è negato, a cominciare dalla conduzione e dalla prima serata in arrivo. Tanto è il più bravo e può fare davvero tutto, ora che i fantasmi sono ben chiusi nell’armadio e non deve più dimostrare niente a nessuno. Voto 10 

GIORGIA

Brava a livelli siderali, l’unica che con la voce è in grado di accarezzarti l’anima. E come conduttrice non se la cava affatto male. Il suo unico, eterno, problema è quell’umiltà che non le ha fatto prendere gli aerei per volare in America, quell’understatement che le fa onore ma non gioco. Quando si renderà finalmente conto che come lei non ce n’è, salirà nel trono che le spetta, quello di una donna di spettacolo completa. Ma poi forse ha ragione lei che ha imparato ad accettarsi così come è e non come la vorrebbero gli altri. Voto 8 

LA RAI

Non era facile mantenere le fila serrate mentre l’Ariston era assediato da trattori, mucche, polemiche sulla pubblicità occulta e sul televoto sospetto. E invece la tanto vituperata Tv di Stato, quella dei corridoi parlanti e dei pugnali alle spalle, ci riesce. E annunciando azioni legali a propria tutela sul “giallo delle scarpe”, si smarca dalla scomoda posizione di accusata per la più confortevole poltrona da vittima ignara. Così permette ad Amadeus di regalare leggerezza senza scandali e show senza eccessi: i dirigenti Rai lo hanno protetto e gli hanno consentito di mettere a segno il suo Sanremo più struggente, quello del lungo addio. Ora hanno l’arduo compito di trovare qualcun altro che dia la stessa affidabilità, ma anche gli stessi risultati. E stanno pensando di inviare una navicella su Marte per il casting. Voto 8

TERESA MANNINO

Ci voleva l’invito di Amadeus per mostrare al grande pubblico una delle comiche più strepitose del momento. Lei ha fatto ridere a crepapelle l’Ariston, dalla discesa delle scale alle battute sulle formiche. Da anni riempie i teatri ma sulla tv pubblica non si è fatta vedere. Che sia la volta buona? L’ad Roberto Sergio, dopo la super serata, le ha chiesto di fare uno show sul primo canale. Lei è un po’ titubante perché in Rai “ci sono tremila paletti, c’è un po’ di censura, anche l’auto-censura, certe cose non si possono dire…”. Ma, a furor di popolo, speriamo di vederla presto. Voto: 9

MARCO MENGONI

A Sanremo ci è venuto già tre volte. E due li ha vinti. Stavolta c’è tornato come co-conduttore. E, forse, s’è aggiudicato un altro mestiere. E’ stato una vera rivelazione: canta, balla, recita, si diverte, è a suo agio sul palco. Insomma ha la stoffa di uno showman. Lo sketch con scopa, borsette, manette è stato uno spasso. Chissà che non lo rivedremo presto nel nuovo ruolo. Voto 8

LORELLA CUCCARINI

E lei che ci fa ancora alla concorrenza? Come mai non è ancora tornata a casa, da mamma Rai? Elegante, raffinata, regale, bellissima negli abiti vintage, pareva non essersene mai andata via dalla tv pubblica. Con il più grande dei sorrisi, ha fatto vedere cosa può fare un corpo a 58 anni, fino a volare in alto, lanciata dai ballerini. Vola Lorella, torna a casa. Voto 8





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%