I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Gaming

Povere creature, interviste all’anteprima italiana

today19 Gennaio 2024

Sfondo
share close


Red carpet elegantissimo e ricolmo di star di casa nostra per la prima italiana di Povere Creature: Cattelan, Bravi, Parodi e tanti altri sono accorsi per vedere il film con Willem Dafoe.

Metti una sera a Fondazione Prada, oltre l’orario di chiusura del polo dedicato all’arte e alla cultura della celebre maison milanese. L’occasione è di quelle davvero speciali: nell’ambito del suo ricco cartellone di eventi e proiezioni cinematografiche nell’esclusiva sala di proiezione interna al complesso museale (che ospita anche il bar disegnato dal regista Wes Anderson), Fondazione Prada ha ospitato un Q&A con Willem Dafoe.

L’attore, noto internazionalmente per i suoi ruoli con cineasti del calibro di Martin Scorsese e Abel Ferrara, oltre che per l’iconico ruolo di Norman Osborn nella prima trilogia di Spider-Man firmata da Sam Raimi, è tra i protagonisti di Povere Creature!. Nel nuovo film di Yorgos Lanthimos Willem Dafoe interpreta il dottor Godwin Baxter, scienziato e chirurgo sui generis dal volto sfigurato. Nella sua grande casa bizzarra, in pieno periodo vittoriano, crea una sorta di versione femminile di Frankestein: Bella Baxter.

Povere creature! raccontato da Willem Dafoe

Il film, premiatissimo ai Golden Globes, vincitore del Leone d’oro 2023 a Venezia e in odore di Oscar, uscirà nelle sale italiane il 25 gennaio 2024. Alla prima italiana e milanese del film non sono voluti mancare tanti nomi importanti del jet set italiano, curiosi di vedere in prima persona il nuovo film di Lanthimos e di chiacchierare con l’attore americano ma ormai italiano ad honorem, dato che vive da anni a Roma.

Povere creature: che ne pensano i vip italiani?

Il primo a calcare il red carpet in Fondazione Prada è il cantante Michele Bravi, che ci sorprende, rivelando di aver già avuto modo di incontrare e conoscere Willem Dafoe:Ero a Venezia, sul red carpet, per l’anteprima mondiale di Finalmente L’alba di Saverio Costanzo. Nella pellicola ci sono anche io, canto e recito in una breve scena, in una festa in una ricca villa romana. Lui nel film fa un ruolo abbastanza importante, per cui ovviamente era presente. Mi fa piacere quindi vedere questo film virtualmente seduto a fianco a lui, con cui ho già condiviso un set, anche se brevemente.” Bravi, vincitore della settima edizione di X Factor e cantante già passato sul palco dell’Ariston, si rivela un conoscitore dell’opera di Lanthimos: “Di Lanthimos ho visto tutto, anche i film di quando ancora non aveva sfondato. Nelle scorse settimane ho chiesto a conoscenti e amici che avevano avuto modo di vedere il film a Venezia e tutti me ne hanno parlato come di un autentico capolavoro, per cui non posso nasconderti che le aspettative sono davvero alte.”

Un altro “insider” è Daniel McVicar, attore statunitense che ormai vive in Italia da anni. Noto al grande pubblico per il suo ruolo di Clarke in Beautiful, l’attore ci racconta il suo piano d’azione: “spero so riuscire a invitare a cena Willem. Siamo entrambi attori statunitensi che vivono da lunghissimo tempo in Italia, mi piacerebbe proprio chiacchierare un po’ con lui in merito e scambiarci opinioni, sensazioni, punti di vista su questa esperienza che condividiamo”. McVicar ha un’altra chicca in serbo per noi: “Sai che tanti, tanti anni fa ho conosciuto anche Emma Stone? Ero a un festival del cinema e lei era una giovane attrice, non aveva ancora vinto l’Oscar. Rimanemmo a chiacchierare assieme per molto tempo e mi fece davvero un’ottima impressione: bella, simpatica, molto disponibile, talentuosa. Qualche tempo dopo la rividi al SNL e rimasi impressionato dalla sua abilità comica. Sono sicuro che non mi deluderà in Povere Creature!.

La recensione di Povere creature!

Chi ha già visto il film a Venezia è Diego Passoni, storico speaker radiofonico di Radio Deejay, dove conduce al fianco di La Pina. Lui è voluto venire a rivedere il film una seconda volta: “Tra i film che sono riuscito a vedere quest’anno a Venezia Povere creature! è sicuramente quello che mi ha colpito di più. Ne parlavo proprio con mio marito, perché siamo rimasti colpiti dal film già la prima volta. Poi rivederlo qui, di sera, in fondazione Prada, che è un po’ un tempio laico alla bellezza del design…mi è sembrata davvero la cornice perfetta per un film così.

Gli fa eco un’elegantissima Cristina Parodi, pronta ad affrontare il nuovo film di Lanthimos: “Tra le tante cose che mi hanno colpito del trailer del film ci sono sicuramente i costumi. Sono voluta venire a vedere Povere creature un po’ per questa location notevole, un po’ perché mi stuzzicava l’idea della presenza di Dafoe. Non ho aspettative vere e proprie sul film, non so nemmeno se mi piacerà, ma sicuramente ci sarà un impatto forte, dei temi importanti, perché il cinema di Lanthimos è così, ti prende di petto”.

Le fa eco Federico Russo, che pensa che il cinema di Lanthimos abbia già fatto scuola: “Io questo regista l’ho scoperto con The Lobster, che mi lasciò davvero spiazzato, così come il successivo Il sacrifico del cervo sacro. Devo dirti che spesso mi capita di vedere qualche pellicola e pensare che il regista abbia preso spunto dal suo cinema, si sia lasciato ispirare. L’ultima volta che l’ho pensato è stato quando ho visto Saltburn di Emerald Fennell. Difficile non pensarlo, dato che come nel Cervo Sacro c’è Barry Keoghan, in un ruolo molto simile no? Anche quella casa enorme, reale…mi ha fatto venire in mente La favorita”.

Il conduttore Alessandro Cattelan non vuole spoiler: “Mi raccomando, non farmi domande che mi anticipino troppo la trama eh? Sai, mi piace affrontare i film così, quasi a scatola chiusa. Mi piace persino quando magari non sono proprio di grandissima qualità, figurati quando si parla di un regista come Lanthimos…non vedo l’ora di vedere com’è Povere Creature, sono abbastanza certo che mi sorprenderà.”



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%