I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

Giampaolo Morelli: “Il mio vero padre è un altro”

today29 Dicembre 2023

Sfondo
share close



L’attore che interpreta l’Ispettore Coliandro lo ha scoperto solo ora attraverso una lettera della mamma. Il padre che riteneva tale, un noto avvocato di Napoli, è morto nel 2013. Il padre biologico invece oggi ha 90 anni

di Ignazio Dessì
  


Giampaolo Morelli, il famoso ispettore Coliandro, l’ha scoperto a 49 anni. Il suo vero padre non è quello che ha sempre considerato tale. Glielo ha rivelato sua madre in punto di morte attraverso una lettera. Me la consegnò qualche giorno prima di morire – racconta al Messaggero -. C’era scritto che il mio vero padre era un altro uomo, molto vicino alla mia famiglia, che aveva sempre saputo la verità. Aggiungendo che “il mio padre sospettava che non fossi suo figlio ma non ne aveva mai avuto certezza. Avrebbe avuto tante occasioni per manifestarsi, ma non lo ha mai fatto”. 

Una realtà che ha lasciato frastornato il bravo attore di tante fiction e film. “Ora capisco – dice sul quotidiano romano – perché in alcuni momenti della mia vita è stato presente e questo mi fa ancora più male. Stessi occhi, stessi lineamenti. Uno dei suoi nipoti, che è anche uno dei miei più cari amici, quando lo ha saputo mi ha detto: io non ho dubbi”. 

Il padre che riteneva tale, un noto avvocato di Napoli è morto nel 2013. Il padre biologico invece oggi è novantenne. “Ha gravi vuoti di memoria – afferma Morelli sul giornale – e provo per lui tanta tenerezza. Mi rendo conto che il suo comportamento è stato quello di chi ha sempre saputo – aggiunge – Il mio non è mai stato un padre affettuoso. C’era grande distanza. Questa scoperta è stata molto dolorosa ma finalmente do un senso alle mie insicurezze. Ho sempre avuto la sensazione che mi mancasse qualcosa, ora so perché”.

Ed ora Giampaolo Morelli vuole andare fino in fondo: “Adesso ho bisogno di ritrovare le mie origini. Ora voglio il test del dna“.

di Ignazio Dessì
  





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%