I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

Renato Zero, la mamma morta e la moglie. Altro che coming out

today11 Dicembre 2023 5

Sfondo
share close



Renato Zero non ha bisogno di presentazioni: è uno dei cantautori più famosi e ammirati della musica italiana, con una carriera che va avanti da più di cinquant’anni. Ma cosa sappiamo dell’uomo dietro l’artista? Quali sono i retroscena della sua vita privata, del suo rapporto con la madre e della sua sessualità?

La mamma Ada, l’esperienza mistica

Renato Zero ha sempre avuto un legame fortissimo con la sua mamma Ada Pica, morta nel 2013. In un’intervista a Domenica In, il cantante ha raccontato di averla accudita in casa fino agli ultimi due mesi di vita, quando dovette portarla in ospedale. “Mamma io l’ho avuta in casa finché mi è stato dato di tenermela. Negli ultimi due mesi dovemmo ricoverarla e da quel momento in poi non fece più ritorno a casa”, ha detto con emozione.

Il cantante ha anche rivelato di averla sognata una sola volta, in un’esperienza quasi mistica. “Stava sul pontile di Ostia e si affacciava verso il mare – ha ricordato – Aveva i capelli neri con le righine bianche e questo cappello a larghe falde che mamma adorava. A un certo punto si è girata e ho visto che era mamma. E allora le ho fatto un po’ di domande. Le ho chiesto: ‘Hai sofferto quando sei andata via?’. E lei: ‘No amore, io sono andata via molto prima di quello che voi immaginate’. Poi, mentre parlavo con lei – questo lo dico perché si vedono Madonne, si cercano santi e miracoli – ho avuto questo ardire di chiedere a Dio di aprire gli occhi e di continuare a dialogare con mia madre e l’ho fatto per buoni sei minuti. Mi ha lasciato la serenità di sapere che se tu hai amato in modo così totale, la gente non va via”.

La mamma è stata per il cantante la sua consigliera, la sua amica, la sua musa. “Ascoltando mia madre ho evitato tante fregature, ho aperto gli occhi e ho sofferto meno”, ha confessato il cantante, che ha origini umili: è cresciuto nel quartiere della Montagnola, a Roma, e il padre era un poliziotto. La carriera è arrivata dopo un periodo di gavetta, in cui Renato ha esplorato vari generi musicali e diversi look, spesso provocatori e stravaganti.

Le donne della sua vita e il figlio adottivo

Renato Zero ha vissuto diverse storie d’amore nel corso della sua vita. Tra le relazioni più significative, spicca quella con Enrica Bonaccorti, celebre conduttrice televisiva e scrittrice, che risale agli inizi degli anni ’70, quando entrambi erano giovani ventenni pieni di sogni. Nonostante la loro relazione abbia resistito per circa due anni, il matrimonio che avevano considerato come una possibilità concreta non si è mai realizzato, a causa di attriti che hanno portato alla definitiva separazione dei due.

Sempre negli anni ’70, Renato Zero ha conosciuto sua “moglie”, il grande amore della sua vita, Lucy Morante, ex manager e sorella di Massimo Morante, chitarrista dei Goblin. Questo legame, fortissimo, dura nel tempo nonostante il cantante abbia ribadito più volte la sua scelta di non giurare amore eterno davanti all’altare: “Non mi è mai venuto in mente di sposarmi”, ha dichiarato durante un’intervista a Domenica In. “Ho avuto molte storie, ma non sono mai stato un cliente dei negozi di bomboniere: ho scelto di sposare il mio pubblico”.

Non ha avuto figli naturali, ma nel 2003, il cantante ha compiuto un gesto di grande amore e generosità adottando un figlio, Roberto Anselmi Fiacchini, che ha portato gioia nella sua vita e lo ha reso nonno di due adorabili nipoti, Virginia e Ada. Un legame così prezioso che Renato ha deciso di dedicare loro una canzone intitolata “La mia carezza” nel 2020. Pur mantenendo la sua famiglia lontana dai riflettori, l’artista ha sempre manifestato con orgoglio e affetto l’amore che nutre per suo figlio e le sue adorate nipotine.

Il coming out che non c’è mai stato

Tuttavia, al di là delle sue relazioni amorose e della sua famiglia, Renato Zero è stato oggetto di voci e speculazioni sulla sua presunta omosessualità sin dagli esordi della sua carriera. Queste dicerie sono state alimentate, senza dubbio, dai suoi look provocatori e stravaganti che ha esibito nel corso degli anni. Il pubblico ha sempre atteso con ansia un presunto coming out, che però non c’è mai stato. Anzi, il diretto interessato ha in diverse occasioni smentito queste voci di corridoio, affermando categoricamente di essere attratto solo dalle donne. Durante un’intervista a Domenica In, Zero si era anche lasciato sfuggire una frase diventata poi oggetto di polemiche: “Ho dichiarato di essere omosessuale una volta per evitare il servizio militare, ma in realtà sono fatto di tutt’altra pasta”. Parole che avevano suscitato indignazione nel presidente di Arcigay Roma, Fabrizio Marrazzo, che l’aveva considerata offensiva. Successivamente, in un’intervista a Diva e Donna, Renato Zero ha però precisato: “Se arrivasse un uomo e mi causasse un trauma formidabile, non vedo nulla di male nell’essere insieme”, ponendo così fine – forse – a tutte le polemiche sul suo orientamento sessuale.





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%