I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Gaming

Playstation Access, ecco il controller inclusivo di Sony

today7 Dicembre 2023

Sfondo
share close


Abbiamo dato una prima occhiata al controller di Sony che vuole portare a tutti la gioia dei videogames. Come funziona e quanto costa

Con Playstation Access Sony prosegue nel suo impegno nel riuscire a portare il videogioco anche a coloro abbiano un qualsiasi problema di natura fisica. Un impegno nato già da diverso tempo a livello software, con giochi (The Last of Us e God of War, giusto per citarne due), che hanno mostrato la volontà della casa nipponica, di andare incontro a coloro abbiano problemi di natura visiva, come i daltonici o gli ipovedenti. E i risultati sono stati davvero esemplari.

Con Access la sfida si sposta in campo hardware e la scelta operata da Sony è il frutto di anni di lavoro. L’annuncio di Access (chiamato originariamente Project Leonardo) risale a diverso tempo fa, e nel corso di questo periodo gli ingegneri Sony hanno lavorato a stretto contatto con i destinatari del progetto per cercare di portare la migliore soluzione possibile da consegnare agli appassionati di tutto il mondo.

Gallery

Il setup accessibile di Playstation Access

Potrebbe non essere la soluzione definitiva per tutti, ma è sicuramente un deciso passo in avanti per riuscire a mettere tutti nelle condizioni di potersi mettere di fronte al videogioco con le stesse prerogative. All’interno della confezione, oltre al pad vero e proprio, troviamo tutta una serie di pulsanti in 3d di diverse forme che possono essere posizionati a piacimento dal giocatore, assegnando loro (anche con l’aiuto di uno specifico software), diverse funzioni.

Il tutto appare solido nei materiali utilizzati, ma al contempo è evidente come la semplicità nella configurazione dei tasti e della loro dislocazione sia stata studiata proprio per semplificare le operazioni e andare incontro a chi abbia la necessità di sperimentare il setup più coerente con le proprie esigenze.

Nella parte posteriore del pad troviamo, oltre al cavo USB Type C di connessione alla console e di ricarica, anche quattro porte che consentono la connessione del controller ad altri dispositivi di terze parti che saranno venduti a parte e che saranno diretti a specifiche esigenze degli utenti. Pedali, Joystick, mouse, ci aspettiamo un po’ di tutto, ma queste sono cose che saranno presentate più avanti. Sicuramente Sony ha cercato di pensare un po’ a tutto, con l’intenzione di non lasciare nessuno indietro e di creare un unico mondo di gioco e di divertimento.

Playstation Access, una prima occhiata al controller inclusivo Sony

Quanto costa Playstation Access?

In questo senso è apprezzabile che il prezzo di vendita di Access non si discosti troppo dal normale Dual Sense, perché lo potrete trovare in tutti i negozi a soli 89 euro, quindi davvero poco di più rispetto alla soluzione più tradizionale per i controller PS5. Brava Sony, applausi sinceri. Per la recensione completa vi rimandiamo all’articolo che pubblicheremo tra qualche giorno, perché abbiamo affidato Access ad un amico che più di ogni altro potrà saggiare il lavoro svolto dagli ingegneri di Sony.



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%