I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Tecnologia

Ecco qual il miglior cameraphone del 2023 per le FOTO RAW

today4 Dicembre 2023 5

Sfondo
share close


Poco più di una settimana è passata da quando abbiamo pubblicato il sondaggio “al buio” riguardante i migliori scatti RAW, elaborati in condizioni più reali e naturali possibili, dei top di gamma di questo 2023. Rispetto al precedente sondaggio riguardante il punta e scatta JPEG abbiamo deciso di sostituire il Huawei P60 Pro con Honor Magic 5 Pro, considerando quanto sta vendendo e quanto desti ancora interesse.

Lo scopo di questo sondaggio era quello di verificare quanto la classifica differisse da quella precedente JPEG andando a ricreare degli scenari più simili possibili. Seppur infatti noterete delle differenze nette nei vari set, dovuti alle differenze dei vari file RAW, abbiamo una fedeltà del punto di bianco e dei colori molto più simile tra i vari smartphone rispetto a quanto visto nel precedente confronto ed al netto di ciò la classifica sono sicuro vi stupirà. All’interno del video invece troverete una analisi più completa della malleabilità e del potenziale dei file RAW in situazioni come la gestione del rumore, in modo da capire effettivamente quale sia preferibile e in che contesto. Ecco innanzitutto gli smartphone che abbiamo inserito nel sondaggio:

Vi ricordo brevemente i RAW che questi smartphone ci mettono a disposizione:

  • Xiaomi: 14-bit UltraRAW con post processing e HDR

  • Apple: 12-bit ProRaw, con Smart HDR e Deep Fusion e modalità notturna

  • Samsung: 16-bit ExpertRaw, con supporto alla cattura multi-frame

  • Honor: 16-bit Raw (dagli exif perlomeno) senza un processing particolare

  • Pixel: 10-bit RAW con HDR+ multiframe e modalità notturna

Trovate ora, al posto dei sondaggi, i risultati ottenuti in percentuale. Per approfondire il discorso sul nostro giudizio vi invitiamo a prendere visione dell’ampio video, così da entrare più nel dettaglio della questione e capire i piccoli dettagli che ci hanno fatto preferire uno scatto rispetto all’altro, sia in JPEG elaborato sia per quanto riguarda la valutazione del RAW in toto ovvero ciò che realmente ci interessa e fa la differenza nella valutazione finale.

Nel caso non aveste partecipato al sondaggio vi ricordiamo di leggere con attenzione le regole che caratterizzano il sondaggio. Le trovate qui sotto:

Premessa: il confronto non punta ad essere una prova scientifica: le immagini sono state scattate in modo naturale, con il classico punta e scatta. Il punto di bianco e l’esposizione non sono stati modificati prima lo scatto ma soltanto in post per creare una scena veritiera più simile possibile a ciò che abbiamo osservato. Per post-processare i RAW abbiamo utilizzato Lightroom e non abbiamo attivato alcuna riduzione del rumore e ottimizzazione dei colori. Per valutare attentamente le foto questa volta vi abbiamo messo a disposizione anche a fine articolo i file senza compressione essendo file che mantengono il rumore e dettaglio naturale.




  • Le foto sono in ordine casuale per ogni set.
  • Le immagini sono tutte senza dati exif
  • Le immagini non sono state in alcun modo manipolate o alterate con programmi di miglioramento AI ma hanno applicate uno stesso preset Lightroom, che pubblicheremo con la fine del sondaggio per permettervi di testarlo.
  • Ad ogni foto RAW con preset applicato è stata operata una leggera modifica per rendere le foto più simili possibile ed è stato portato al limite solo la gestione delle ombre in notturna per farvi valutare la gestione del rumore in notturna.
  • La differenza di angolatura dipende in larga parte dalla differente ottica dei device.
  • I ritratti sono senza modalità digitale e bokeh artificiali in modo da giudicare al meglio la gestione dei toni della pelle e del bokeh naturale.
  • Trovate in fondo all’articolo un BOX con i file non compressi, ovviamente senza dati exif.
  • A fine sondaggio vi caricheremo anche i file RAW in modo da poterli toccare con mano con i vostri programmi di editing preferiti.
  • Per ingrandire le foto da mobile vi suggerisco di usare Firefox, mettere il sito in modalità desktop e quando selezionata la foto potete cliccare la lente di ingrandimento per aprire l’immagine con pochissima perdita di qualità.

SET FOTO 1

Visualizza a Schermo Pieno

NOTA BENE: proprio come accennato nelle regole generali e in questa foto in particolare non abbiamo attivato alcun filtro/riduzione colore e rumore in modo da farvi notare chi lavora meglio e già riesce ad offrirci un file lavorabile e pulito e chi invece ha bisogno di, per l’appunto, una passata di riduzione/filtro colore e rumore per essere alla pari degli altri (perdendo un pochino in più di qualità). Vi faremo notare questo GAP dopo i risultati ufficiali!


SET FOTO 2

Visualizza a Schermo Pieno

SET FOTO 3

Visualizza a Schermo Pieno

SET FOTO 4

Visualizza a Schermo Pieno

SET FOTO 5

Visualizza a Schermo Pieno

SET FOTO 6

Visualizza a Schermo Pieno

VI LASCIO UN BOX CON I FILE NON COMPRESSI NEL CASO VOGLIATE VEDERE LE FOTO SENZA COMPRESSIONE PER CAPIR MEGLIO LA GESTIONE RUMORE/COLORI ECC. VERRANNO POI ALLEGATI I PRESET LIGHTROOM UTILIZZATI ED I FILE RAW (ora online).

IL VOSTRO GIUDIZIO

LA PRECEDENTE CLASSIFICA

Vi allego la precedente classifica, che si riferisce ai file JPEG, in modo che possiate avere un colpo d’occhio immediato su quelli che sono stati gli stravolgimenti su 14 set di foto precedenti. C’è ovviamente da considerare qualche fattore come quello dei selfie che abbiamo rimosso nel sondaggio sui RAW elaborati o l’assenza di focali zoom ma ciò non toglie che il risultato è sorprendente. Questa la classifica del sondaggio precedente:

  1. Pixel 8 Pro: 57 Punti
  2. Galaxy S23 Ultra: 43 Punti
  3. Huawei P60 Pro: 39 Punti
  4. iPhone 15 Pro Max: 36 Punti
  5. Xiaomi 13 Ultra: 35 Punti

L’ATTUALE CLASSIFICA

Grafici e risultati alla mano, sui file RAW iPhone 15 Pro ha decisamente vinto con poco dietro Samsung Galaxy S23 Ultra e a seguire Xiaomi 13 Ultra, Honor Magic 5 Pro ed ultimo, decisamente ultimo a sorpresa, Pixel 8 Pro. Proprio come il precedente sondaggio abbiamo dato 5 punti al primo classificato, 4 al secondo, 3 al terzo, 2 al quarto e 1 all’ultimo ottenendo questa speciale classifica su 6 set di foto:

  1. iPhone 15 Pro Max: 28 Punti
  2. Galaxy S23 Ultra: 23 Punti
  3. Xiaomi 13 Ultra: 17 Punti
  4. Magic 5 Pro: 13 Punti
  5. Pixel 8 Pro: 8 Punti

IPHONE IL MIGLIORE?

Seppur questi risultati non ci restituiscano una analisi precisa ed accurata, essendo basati soltanto su una delle tante elaborazioni che potrebbe ricevere un RAW e soltanto su una applicazione come Lightroom, rimane impressionante come il tutto si sia ribaltato. iPhone si toglie dalle spalle il problema delle tinte verdi/gialle e balza di netto al primo posto grazie ai suoi ProRAW con multi-frame decisamente ottimizzati mentre Pixel 8 Pro, seppur sia stato ottimizzato di recente per quanto riguarda i RAW, fa grande fatica a tenere il passo.

Le foto di Pixel 8 Pro sono ricche di rumore, anche in situazioni di piena luce e bassi iso, e con dei colori difficili da ottimizzare come accade con un iPhone o Xiaomi. Honor fa qualcosa meglio ma perde funzioni quali il multi-frame e quindi anche l’ausilio di una eventuale modalità notturna. S23 Ultra è decisamente oltre le aspettative con foto sempre ben bilanciate e con dei RAW ricchissimi di informazioni (grazie ad Expert RAW). Xiaomi 13 Ultra ha tantissimo potenziale e un DNG sobrio dal quale partire ma ad un primo occhio sicuramente cattura meno l’attenzione di iPhone. Di notte lo Xiaomi è quello che gestisce meglio il rumore con poco dietro l’iPhone e a seguire tutti gli altri (vi invito a visualizzare il video youtube).

IL NOSTRO GIUDIZIO E CONCLUSIONI

Il nostro giudizio in questo speciale sondaggio rispecchia molto da vicino quanto votato anche da voi. Anche andando ad analizzare da più vicino i file RAW resta innegabile il primo posto di iPhone che esce trionfante in praticamente ogni scenario di utilizzo. Bene Samsung al secondo posto che si conferma forse uno degli smartphone più sottovalutati per quanto riguarda la fotografia “”pro”” e benino Xiaomi che a nostro parere avrebbe meritato qualche punto in più per una lotta vivissima al secondo posto. I file RAW di Xiaomi sono ben bilanciati, ricchissimi di dettaglio grazie agli UltraRAW e con poco anzi pochissimo rumore anche alzando le ombre fuori ogni range “sensato”.

Tra chi delude le aspettative troviamo Honor Magic 5 Pro che non ha dei file ricchissimi di dettaglio, con un po’ di rumore presente appena andiamo a toccare la foto e più che altro è l’unico del lotto che non permette di scattare in RAW con le fotocamere secondarie. Pixel 8 Pro permette ciò e ha anche funzioni come la modalità notturna nei suoi RAW ma all’atto pratico le foto risultano essere ancora poco ottimizzate, ricche di rumore e povere di dettaglio. Anche provando a scattare a piena risoluzione non notiamo migliorie anzi, il rumore e disturbi di colore non fanno che aumentare!

Insomma che iPhone sia il miglior telefono da “punta, scatta e condividi” probabilmente non è più vero ed il nostro blind test come tanti altri online vanno sempre più a confermare ciò, ma è indubbio che quando facciamo un passo avanti e parliamo di RAW le cose cambiano. Sapete quanto io non sia un fan di tutto l’hype Apple che si crea attorno ai loro prodotti, seppur alcuni come iPhone poi li utilizzi quotidianamente, ma c’è da dire che i ProRAW di iPhone sono due generazioni avanti a tutti. Non considerando poi le varie comodità come avere un file unico già condivisibile sui social, come fosse un normale jpeg, ma che all’evenienza può offrirti una malleabilità di editing estrema, grazie proprio alla pre-elaborazione che viene applicata alla foto scattata.

L’unica azienda che per ora sta cercando di tenere testa, sulla carta, è Xiaomi che tramite collaborazioni con Leica ed Adobe sta sempre più cercando di colmare il gap. Bene Samsung che zitta zitta sta facendo un ottimo lavoro con Expert RAW. La strada per Google ed Honor invece è ancora in salita ma ora siamo curiosi di sapere la vostra, cosa ne pensate di tutto ciò? Vi aspettiamo qui sotto nei commenti!

VIDEO

(aggiornamento del 04 dicembre 2023, ore 19:50)



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%