I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Tecnologia

Apple potrebbe aver abbandonato lo sviluppo del modem 5G

today29 Novembre 2023

Sfondo
share close


Secondo rapporti non confermati e decisamente “approssimativi” provenienti dall’Asia, a seguito delle notevoli difficoltà incontrate negli ultimi mesi, Apple avrebbe deciso di “abbandonare” lo sviluppo del suo modem 5G proprietario.

INDISCREZIONI DI FONTE INDUSTRIALE

Stando a quanto affermato sul blog Naver dall’utente yeux1122, questa informazione arriverebbe da “fonti della catena di approvvigionamento” secondo cui la società di Cupertino sarebbe già entrata “nella fase di liquidazione dei dipartimenti e del personale addetto allo sviluppo del modem 5G”. Anche il leaker Revegnus (@Tech_Reve su X) ha riportato un’indiscrezione simile.

Ovviamente, è sicuramente molto presto per dire se ci siano stati o meno dei problemi talmente difficili da risolvere che abbiano fatto decidere l’abbandono del progetto a cui Apple starebbe lavorando da anni. Nei mesi scorsi, tuttavia, un rapporto del WSJ aveva effettivamente riportato indiscrezioni su notevoli difficoltà dovute e “obiettivi irrealistici, una scarsa comprensione delle sfide interessate e prototipi realizzati completamente inutilizzabili”.

Nel rapporto del WSJ si parlava degli ostacoli incontrati, “in gran parte interni”, dei team di Apple che lavorano al progetto “rallentati da sfide tecniche, da scarsa comunicazione da manager che avevano idee contrastanti: chi cercava di progettare modem e chi pensava fosse meglio comprarli da altri”.

LO SVILUPPO INIZIATO NEL 2018

Apple starebbe lavorando almeno dal 2018 alla realizzazione di un modem investendo miliardi di dollari in ricerca e sviluppo, assumendo migliaia di ingegneri e acquisendo, nel 2019, la divisione modem per smartphone (fallimentare) di Intel. Un’operazione costata circa 1 miliardo di dollari.

L’obiettivo iniziale sarebbe stato quello di sbarazzarsi di Qualcomm entro l’autunno del 2023, un anno prima della naturale scadenza dell’accordo di fornitura quinquennale stipulato, sempre nel 2019, con la società di San Diego. Nei mesi scorsi, tuttavia, l’accordo con Qualcomm è stato prorogato fino al 2026 e il debutto del modem sarebbe stato spostato al 2025, in modo graduale.

All’inizio di novembre anche Mark Gurman, autorevole giornalista di Bloomberg, aveva parlato di “continui problemi” nello sviluppo del modem 5G proprietario dovuti, in parte, anche al codice Intel con cui ha lavorato in questi anni. Il modem 5G in fase di sviluppo, inoltre, non integrerebbe nemmeno il supporto alla tecnologia mmWave.



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%