I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Gaming

Transformers Il risveglio – Visione e ascolto in 4K

today24 Novembre 2023 3

Sfondo
share close


L’edizione fisica 4K è uno spettacolo in virtù del Dolby Vision e di un superiore livello di dettaglio

Transformers: Rise of the Beasts è il settimo capitolo della saga cinematografica ispirata ai celebri giocattoli robotici di Hasbro. Il film è diretto da Steven Caple Jr. e si svolge nel 1994 tra New York e lo stato del Perù, in Sud America. C’è il ritorno di Optimus Prime, leader degli Autobots, e l’entrata in scena dei Maximals, fazione di Transformers dalle fattezze animalesche. I protagonisti umani sono Noah Diaz, ex-militare esperto di elettronica, ed Elena Wallace, ricercatrice di artefatti antichi. Insieme ai loro alleati robotici dovranno impedire ai Terrorcon di impadronirsi della “Chiave di Transcurvatura”, che consentirebbe al loro malvagio leader Unicron, il “Distruttore di mondi”, di accedere a portali attraverso spazio e tempo.

Il film è basato principalmente sulla trama del cartone animato Biocombat (Beast Wars), passato in TV tra il 1996 e il 1999, di cui riprende alcuni elementi come il fatto che i Maximals e i Predacons siano discendenti di Autobots e Decepticons. L’opera è stata prodotta da Michael Bay, che ha diretto i primi cinque film della saga, e da Steven Spielberg, che ha partecipato alla produzione esecutiva di tutti i film del franchise.

Girato interamente digitale con camere Arri Alexa Mini LF a risoluzione 4.5K si è poi giunti a un master 4K, di cui questa edizione è quella più vicina al concept artistico e al lavoro del cinematographer Enrique Chediak (Bumblebee, American Assassin). Resa tecnica eccellente, formato immagine 2.39:1 (3840 x 2160/23.97p), codifica HEVC su BD-100 triplo strato. Immagini nitide, che restano cristalline anche nei passaggi più bui, risalto elementi anche in secondo piano e sui fondali, colori brillanti e compressione dinamica meglio modulata in virtù del Dolby Vision. Neri profondi e uno spettacolo ancor più totalizzante in presenza di schermi 10 bit nativi. La minima grana distribuita per l’intera opera è da assumersi necessaria per un miglior amalgama tra il girato in studio e le massicce inserzioni CGI.

L’audio Dolby Digital 5.1 canali (640 kbps) italiano è accettabile, ma sin dal frenetico prologo si sente la necessità di una maggiore presenza specie per il fronte posteriore, così come il bisogno all’interno di un vero impianto Home Theater di una superiore dinamica capace di sostenere musiche ed effetti. Per un ascolto di eccellenza c’è l’originale inglese Dolby ATMOS, comunque non così aggressivo come ci si aspetterebbe, pur aprendo a un palcoscenico sonoro di più ampio respiro.

Tutti gli extra sono presenti sul Blu-ray doppio strato Full HD 2K, con dieci capitoli di approfondimento sulla produzione tra i quali segnaliamo circa 14′ minuti di scene omesse dal montaggio o estese; il making of del conflitto finale (11′); focus sulla battaglia a Ellis Island (7′); gli eroi della storia (10′) e i villain (9′). Sottotitoli in italiano ovunque.



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%