I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Ambiente

Agrumi minacciati dalle malattie d’importazione: chiesto l’intervento Ue

today9 Novembre 2023

Sfondo
share close


La filiera degli agrumi è minacciata dalle fitopatie di importazione. A colpire gli alberi di limoni e arance c’è il Citrus black spot, proveniente dal Sudafrica, ma anche la Falsa Cydia, un lepidottero dannoso per le piante di agrumi, e il cosiddetto “virus della tristezza” (Citrus tristeza virus), importato dal Sudest Asiatico. A lanciare l’allarme è soprattutto l’Italia, che dopo la Spagna è il secondo produttore europeo, con 140.000 ettari coltivati ad agrumi, circa 3 milioni di tonnellate di prodotto, 1,5 miliardi di fatturato e 250 milioni di euro di export all’anno.

Gianantonio Da Re, europarlamentare della Lega, ha già presentato una interrogazione alla Commissione europea affinché ci sia un intervento da parte di Bruxellese: «Mi aspetto che la UE agisca, e in fretta, per salvaguardare la filiera agrumicola con strumenti finanziari specifici – ha detto – in aggiunta, occorre intervenire per incentivare e garantire validi controlli al fine di impedire che prodotti già intaccati dalle fitopatie possano essere immessi nel mercato europeo».

Più controlli alle frontiere è quanto chiede anche la Confagricoltura. Stando ai dati dell’associazione, soltanto tra gennaio e agosto di quest’anno alle frontiere ci sono state ben 33 intercettazioni di Cbs – la cosiddetta macchia nera degli agrumi – su frutti provenienti dal Sudafrica. «Se i nostri agrumi fossero attaccati da questa fitopatia – sostiene Giosuè Arcoria, presidente della Federazione nazionale agrumi di Confagricoltura – l’intero comparto nazionale sarebbe a rischio. Stiamo ancora facendo i conti con il virus della tristeza e i nostri sforzi rischiano di essere annullati dall’ingresso della Cbs o da altre fitopatie». Secondo gli agricoltori, è necessario introdurre un limite di intercettazioni, oltre il quale vanno bloccate le importazioni.

Anche nell’ultima riunione del gruppo di lavoro al Copa-Cogeca, la confederazione che riunisce tutte le principali associazioni agricole europee, Spagna e Italia hanno chiesto alla Ue di intervenire. Oltre alla macchia nera degli agrumi, ulteriori intercettazioni su mandarini e pompelmi provenienti dal Sudafrica e da Israele hanno segnalato la presenza di Falsa Cydia.

Scopri di più
Scopri di più



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%