I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

La dura invettiva anti prete pedofilo che vince il Parodi 2023

today16 Ottobre 2023

Sfondo
share close



Una invettiva violentissima contro chi, in nome della religione, si presenta ai più piccoli e innocenti come lupo travestito da agnello e fa la peggiore delle cose. Con una veste talare addosso si approfitta dell’infanzia. Sono gli Osso Sacro, campani del Benenventano a vincere la 16ma edizione del Premio Andrea Parodi (di cui Tiscali è partner e presente in giuria) con il brano Demetra sul Tamburo. Un misto di elettronica, pop, antica oralità sannita e sonorità del profondo Sud che, unito a un testo fluviale di grande forza, ha convinto la giuria tripartita del Parodi. Difficile restare indifferenti a versi come questi, detti in una sorta di proto-rap che somiglia a uno scioglilingua di dannazione: “Prete dal nero abito, ti auguro il peggior guaio, sangue di bambina sul tuo saio, hai rapito mia figlia mentre giocava, tra le sirene nei dintorni di una cava”. Questa la traduzione in italiano di un frammento. Agli Osso Sacro anche la menzione per il miglior arrangiamento. 

Gli altri premi 

Andrea Andrillo (Sardegna) va il premio della critica, insieme alla menzione per il miglior testo per San noti de is animas. La menzione per la miglior interpretazione e quella per la miglior interpretazione di un brano di Andrea Parodi se le aggiudica invece Guido Maria Grillo (Campania) con Lettera a un figlio. Per questi tre artisti, a pari merito, c’è stata anche la segnalazione dei concorrenti stessi. Altri premiati: Hiram Salsano (Campania) porta a casa il premio della della giuria internazionale con ‘O mare e aren’, Looping Greis (Madrid) la menzione dei giovani in sala con Aunque Nunca Llegaste, mentre la menzione per la migliore musica va a Curamunì (Sicilia) con Semu. Erano stati selezionati per la la finale del contest organizzato dalla Fondazione Andrea Parodi e con la direzione artistica di Elena Ledda anche Ra Di Spina (Campania) con Madonni quant’è jirti stu palazzo e Trillanti (Lazio) con Evado.

Ospiti e il premio Albo d’oro

Ad alternarsi sul palco con i finalisti ci sono stati ospiti di rilievo del panorama musicale italiano e internazionale. Venerdì 13 si è esibito Peppe Voltarelli. Sabato 14 ottobre è stata la volta di Fausta Vetere (con Umberto Maisto), Giacomo Vardeu e Ual-la!. Ed inoltre Paolo Angeli, che ha ricevuto il Premio Albo d’oro. Tutti gli ospiti, così come i finalisti, hanno interpretato un brano del repertorio di Andrea Parodi, l’artista a cui la manifestazione è dedicata. Parodi, scomparso nel 2006, dopo aver fatto parte dei Tazenda ha intrapreso una importante carriera solista nell’ambito della world music. Le tre serate sono state trasmesse in diretta streaming sulle pagine Facebook della Fondazione Andrea Parodi e di EjaTV. La terza anche su quelle di Rai Radio1 e Rai Radio Tutta Italiana. Nei prossimi mesi invece Sardegna1 trasmetterà uno speciale sulle serate del Premio.





.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%