I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Spettacoli

L’Opera di Dubai annuncia stagione 2023-2024

today9 Settembre 2023

Sfondo
share close



L’Opera di Dubai, il principale centro per le arti dello spettacolo degli Emirati Arabi Uniti e gioiello della corona di Emaar, annuncia l’inaugurazione della sua nuova stagione, che sottolinea il lungo viaggio di evoluzione artistica dalla sua apertura nel 2016. Sin dalla sua nascita, l’Opera di Dubai è emersa come l’epicentro delle arti dello spettacolo in Medio Oriente per un pubblico globale. Celebrando il suo settimo anniversario con oltre 40 spettacoli trasversali ai generi in questa nuova stagione, Opera Dubai House of Cultures marca dunque una stagione di grande sviluppo in armonia con la sua filosofia iniziale.

“Entrando nella nuova stagione, siamo immensamente orgogliosi della notevole diversità artistica che caratterizza il nostro cartellone di spettacoli e produzioni, che si rivolgono all’intera comunità e riuniscono sul palcoscenico della nostra eccezionale sede prestigiose compagnie e celebri artisti di tutto il mondo – afferma Paolo Petrocelli, ceo dell’Opera di Dubai -. L’Opera di Dubai continua a essere un’iconica ‘Casa delle Culture’, un polo vibrante e innovativo, un punto d’incontro in cui le lingue e le culture di tutto il mondo si intersecano e si fondono quotidianamente, offrendo un’esperienza davvero impareggiabile e memorabile a tutto il pubblico”.

La stagione inizia con il balletto di Čajkovskij ‘Il lago dei cigni’, in programma dall’8 al 10 settembre, seguito dall’opera di Puccini ‘Madama Butterfly’, il 12 e 13 settembre interpretati dal Balletto di Stato ungherese e dall’Opera di Stato ungherese. ‘Il Lago dei cigni’ presenterà l’iconica coreografia di Rudi Van Dantzig, uno dei più grandi coreografi del XX secolo. A dirigere l’orchestra per questa occasione speciale sarà Gábor Hontvári, una bacchetta affermata in tutta Europa che ha avuto importanti debutti in sedi prestigiose come la Helbphilharmonie e il Concertgebouw. ‘Madama Butterfly’ sarà invece presentata in una nuova accattivante produzione diretta dal regista Miklós Gábor Kerényi. Le sue produzioni hanno ottenuto il plauso internazionale in rinomati teatri di Londra, Salisburgo e Gerusalemme. I solisti, l’orchestra e il coro dell’Opera di Stato Ungherese saranno guidati da János Kovács, uno dei direttori d’orchestra ungheresi più rispettati e riconosciuti a livello internazionale. Kovács è stato assistente di Pierre Boulez a Bayreuth e ha diretto in stimate istituzioni da Berlino a Tokyo.

Il primo dicembre prossimo, l’Opera di Dubai segnerà inoltre una pietra miliare culturale: lo storico debutto dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, che presenterà un concerto di gala intitolato ‘A Concert for Tomorrow’. Il concerto mira a unire il pubblico in una potente dimostrazione di solidarietà e speranza a sostegno dello sforzo globale per proteggere il pianeta e salvaguardare il benessere delle generazioni future. In concomitanza con la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2023 (Cop 28), questo evento artistico proporrà un repertorio tutto italiano con Verdi, Puccini e Mascagni. Diretto da Michele Gamba, noto per il suo stretto legame con il Teatro alla Scala e per i recenti trionfi a New York e Washington, l’evento vede la partecipazione del soprano di fama mondiale Aida Garifullina e dell’acclamato tenore Piero Pretti. L’evento è sostenuto dal ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dal ministero per i Beni e le Attività Culturali ed è sponsorizzato in esclusiva da Plenitude, una consociata dell’azienda energetica italiana Eni.

“Sono particolarmente lieto che l’Orchestra del Teatro alla Scala sia per la prima volta ospite dell’Opera di Dubai il primo dicembre – afferma Dominique Meyer, sovrintendente e direttore artistico del Teatro alla Scala di Milano -. Sul podio avremo Michele Gamba, un direttore d’orchestra ancora giovane ma che ha già diretto diverse produzioni alla Scala, e i cantanti di fama internazionale Aida Garifullina e Piero Pretti”. Il programma prevede opere di Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini, di cui il prossimo anno ricorre il centenario della morte. Questi compositori rappresentano la tradizione e l’identità del nostro teatro e l’orchestra del Teatro alla Scala li esegue con un suono e una passione inconfondibili. Altrettanto importante è l’occasione di questo concerto: Il Teatro alla Scala condivide la preoccupazione per i rischi del riscaldamento globale ed è impegnato in un piano concreto di efficienza energetica e di razionalizzazione delle risorse che ha già iniziato a dare importanti risultati. Siamo entusiasti dello spettacolo e vi aspettiamo numerosi”.

Per la prima volta in Medio Oriente MusicAeterna, uno dei più celebri ensemble al mondo, si esibirà in due concerti il 27 e 28 aprile 2024, dedicati rispettivamente a Ciaikovsky e Wagner. L’ensemble è guidato dal direttore d’orchestra e fondatore di Musicaeterna Teodor Currentzis, considerato una delle figure più affascinanti, rispettate e musicalmente interessanti degli ultimi cinque decenni. Anche il Balletto dell’Opera di Roma, con la direttrice ed étoile Eleonora Abbagnato, si esibirà per la prima volta negli Emirati Arabi Uniti il 25-26 maggio 2024, con lo spettacolo ‘Les deux nuits’, con i costumi realizzati da Dior su disegno di Maria Grazia Chiuri, direttore creativo della maison dal 2016.

Ispirandosi agli iconici concerti di Capodanno di Vienna, l’Opera di Dubai presenta la propria versione il primo gennaio 2024. L’evento vede protagonista l’Orchestra Sinfonica di Gerusalemme sotto la guida del direttore musicale Julian Rachlin, stimato violinista e direttore d’orchestra austriaco, e presenta un cast eterogeneo di cantanti provenienti dal Medio Oriente. Questa sinfonia culturale annuncia un nuovo anno di tolleranza, inclusione e armonia. Tra i balletti spicca ‘Lo Schiaccianoci’, in programma dal 15 al 17 dicembre, e il debutto della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala di Milano, una delle più importanti accademie di balletto classico del mondo, il 17-18 febbraio 2024. Questa prestigiosa accademia ha prodotto rinomate star di prima grandezza come Roberto Bolle e Jacopo Tisci. Spazio anche ai musical con l’incantevole mondo di ‘Matilda’ di Roald Dahl va in scena dal 3 al 15 ottobre, offrendo una miscela di storie stravaganti e melodie memorabili che promettono di affascinare il pubblico di tutte le età e a grande richiesta, ‘Il fantasma dell’opera’, che rapirà gli spettatori con la sua musica struggente e la sua narrazione avvincente dal 22 febbraio al 10 marzo 2024.

Si alza poi il sipario sulla prima edizione del Film Music Week presentata dall’Opera di Dubai, una vibrante celebrazione dedicata ai compositori iconici del cinema. A inaugurare la serie, il 9-10 maggio 2024, è il concerto dedicato a Ennio Morricone, che rende omaggio a uno dei compositori più venerati del cinema, diretto da Andrea Morricone, figlio del maestro scomparso. Seguono le proiezioni di due film di successo: ‘Star Wars: Una nuova speranza’ e ‘Pirati dei Caraibi: La maledizione della perla nera’, rispettivamente il 10 e l’11 maggio. Queste proiezioni saranno accompagnate da esecuzioni dal vivo delle iconiche colonne sonore di John Williams e Hans Zimmers. La settimana si conclude con un omaggio all’impareggiabile talento di Charlie Chaplin. Il pubblico potrà assistere alla proiezione di un classico chapliniano, Il monello, con la colonna sonora composta dallo stesso Chaplin.

Tra i concerti si segnala infine Gilberto Gil, leggendario artista brasiliano, che porta il suo ‘Aquele Abraço tour’ all’Opera di Dubai il 29 settembre, David Garrett, violinista di fama internazionale, che si esibisce il 26 ottobre con il suo tour ‘Iconic’, Kenny Garrett, virtuoso del jazz Kenny Garrett il 28 ottobre, presentando il suo ultimo album ‘Sounds from the Ancestors’, il cantante Ali Sethi, che sale sul palco l’11 novembre, Jethro Tull, leggenda del rock che si esibisce il 24 novembre, i Tinariwen, un collettivo di musicisti tuareg della regione del Sahara, nel nord del Mali, il 12 dicembre, Mike Oldfield’s Tubular Bells, Ludovico Einaudi, Alice Sara Ott – Echi di vita e Chris Botti. Previsti inoltre Gidon Kremer e la Kremerata Baltica, un concerto speciale con Ravi Coltrane. Quanto al teatro vanno in scena anche ‘Macbeth’, Slava Polunin ‘Slava’s Snow Show’, ‘Il Piccolo Principe’ e il Festival della commedia di Dubai.



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%