I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Tecnologia

Tesla Model 3 vs Polestar 2, confronto tra berline elettriche

today16 Agosto 2023 7

Sfondo
share close


Tesla Model 3 è una delle elettriche più richieste sul mercato e presto riceverà un importante restyling. Dalla fine del 2022, in Italia questo modello ha un rivale in più. Infatti, sono iniziate le vendite della Polestar 2, che offre contenuti molto interessanti. Entrambe le vetture propongono una buona autonomia, tecnologia e ottime prestazioni.

Mettiamo, quindi, a confronto questi due modelli per scoprire le loro principali caratteristiche e le più importanti differenze.

DIMENSIONI E DESIGN

I due modelli dispongono di dimensioni non troppo differenti tra loro. Tesla Model 3 misura 4.695 mm lunghezza x 2.088 mm larghezza (specchietti inclusi) x 1.445 mm altezza, con un passo di 2.875 mm. La Polestar 2, invece, misura 4.606 mm lunghezza x 1.985 mm larghezza (con specchietti) x 1.479 mm altezza, con un passo di 2.735 mm.

Il modello americano, però, offre maggiore spazio per i bagagli. Infatti, la capacità del bagagliaio posteriore è di 561 litri. Il frunk, invece, cioè il piccolo bagagliaio anteriore, dispone di una capacità di 88 litri. La Polestar 2 propone un bagagliaio posteriore da 405 litri. Quello anteriore è da 41 litri.


Il look della Model 3 è minimalista, con linee pulite che puntano molto sulla riconoscibilità. Presto, come accennato all’inizio, dovrebbe arrivare un facelift che introdurrà novità di design soprattutto all’anteriore. A seconda della versione sono disponibili cerchi da 18 a 20 pollici. La Polestar 2, invece, si caratterizza per offrire linee eleganti e dispone di alcuni elementi che ricordano gli ultimi modelli di casa Volvo. Il look di questa berlina del marchio svedese non manca, comunque, di una certa personalità. Per questo modello sono disponibili cerchi in lega da 19 e 20 pollici.

INTERNI

L’abitacolo della Tesla Model 3 presenta un’impostazione minimalista. La plancia è dominata da un ampio display centrale da 15 pollici che permette di visualizzare tutte le informazioni di marcia e di accedere a tutte le funzioni digitali avanzate che la vettura offre. Anche il climatizzatore si controlla dal maxi schermo. Non è presente la classica strumentazione e i comandi fisici sono ridotti al minimo. Molto limitate le possibilità di personalizzazione visto che in fase d’ordine è possibile scegliere solamente i colori degli interni (nero e bianco).


La Tesla Model 3 offre anche un ampio tetto panoramico in vetro che permette di enfatizzare lo spazio all’interno dell’abitacolo. Invece, la Polestar 2 presenta interni molto più tradizionali. Dietro al volante troviamo uno schermo per la strumentazione digitale, mentre centralmente è presente un display da 11,2 pollici verticale dedicato al sistema infotainment vero e proprio che dispone della piattaforma Android Automotive OS. Anche questo modello può essere dotato di un tetto panoramico.

MOTORI

Entrambi i modelli sono proposti in differenti versioni con powertrain dalla caratteristiche diverse. Partiamo dalla berlina elettrica americana che è disponibile nelle versioni Model 3, Model 3 Long Range e Model 3 Performance. Tesla è solita condividere poche informazioni sulle specifiche tecniche, limitandosi a fornire prevalentemente i dati delle prestazioni e dell’autonomia.

  • Tesla Model 3: singolo motore, trazione posteriore, 225 km/h di velocità massima, da 0 a 100 km/h in 6,1 secondi e 491 km di autonomia
  • Tesla Model 3 Long Range: doppio motore, trazione integrale, 233 km/h di velocità massima, da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi e 602 km di autonomia
  • Tesla Model 3 Performance: doppio motore, trazione integrale, 261 km/h di velocità massima, da 0 a 100 km/h in 3,3 secondi e 547 km di autonomia

Passiamo alla Polestar 2 che offre diverse varianti sia con singolo motore e sia con doppio propulsore. La gamma della berlina elettrica è la seguente:

  • Standard range – Single motor: singolo motore, trazione posteriore, 200 kW/272 CV, da 0 a 100 km/h in 6,4 secondi e 518 km di autonomia
  • Long range – Single motor: singolo motore, trazione posteriore, 220 kW/299 CV, da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi e 635 km di autonomia
  • Long range – Dual motor: doppio motore, trazione integrale, 310 kW/421 CV, da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e 592 km di autonomia
  • Long range – Dual motor con Performance Pack: doppio motore, trazione integrale, 350 kW/476 CV, da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi e 592 km di autonomia

Per tutti i modelli la velocità massima è di 205 km/h.

RICARICA

La Tesla Model 3 “base” dispone di una batteria con celle LFP da circa 60 kWh che può ricaricare in corrente continua fino ad una potenza di 170 kW. I modelli Long Range e Performance dispongono di un accumulatore con celle NMC da circa 82 kWh di capacità che può ricaricare ad una potenza massima di 250 kW.

Tutte le Tesla hanno il grande vantaggio di poter accedere alla rete Supercharger. In queste stazioni per la ricarica rapida, basterà collegare il cavo alla vettura per far partire il rifornimento di energia. Dunque, niente app o tessere.

Un “vantaggio” che però si è ridotto negli ultimi tempi per via del progetto dell’azienda di Elon Musk che prevede l’apertura dei Supercharger a tutte le elettriche. Dunque, anche la Polestar 2 può ricaricare presso i Supercharger anche se non in tutte le stazioni. In questo caso, però, per gestire il rifornimento di energia bisognerà utilizzare l’app Tesla. Per i clienti non Tesla sono previste tariffe superiori a quelle dei clienti della casa automobilistica.


Per quanto riguarda la Polestar 2, la versione Standard range dispone di una batteria da 64 kWh di LG Chem che può essere ricaricata fino ad una potenza di 135 kW in corrente continua. Le versioni Long range possono contare su di un accumulatore da 82 kWh di CATL che può essere ricaricato in corrente continua fino ad una potenza massima di 205 kW.

PREZZI

La Tesla Model 3 in Italia parte da 41.490 euro. La personalizzazione è molto limitata e tra i pochi optional troviamo le funzioni avanzate dell’Autopilot. La versione base è compatibile con gli incentivi statali.

  • Tesla Model 3: 41.490 euro
  • Tesla Model 3 Long Range: 48.990 euro
  • Tesla Model 3 Performance: 53.990 euro

La Polestar 2, invece, in Italia parte da 55.800 euro. Per questo modello, la casa automobilistica mette a disposizione diversi accessori. Dunque, il livello di personalizzazione è maggiore per questa berlina elettrica.

  • Standard range – Single motor: 55.800 euro
  • Long range – Single motor: 59.300 euro
  • Long range – Dual motor: 63.300 euro
  • Long range – Dual motor con Performance Pack: 69.800 euro

VIDEO



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%