I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Sostenibilità

L’impatto ESG dei Bitcoin

today8 Agosto 2023 6

Sfondo
share close



L’impatto ambientale del Bitcoin è notoriamente dibattuto da anni. Sul banco degli imputati c’è, in primis, il consumo connesso alla produzione energetica necessaria per generare le transazioni di bitcoin.

Secondo il Cambridge Center for Alternative Finance (CCAF), il Bitcoin consuma circa 110 terawattora di energia all’anno, ossia lo 0,55% della produzione globale di elettricità, o approssimativamente equivalente al prelievo energetico annuale di paesi come la Malesia o la Svezia.

La società di servizi professionali KPMG ha redatto un report che esamina le questioni ESG associate al Bitcoin, per dissipare le percezioni errate.

Il Bitcoin in breve

Il Bitcoin è una valuta digitale creata nel 2008 da Satoshi Nakamoto, pseudonimo del programmatore (o gruppo di programmatori) che lo ha inventato.

Questa criptovaluta funziona su una rete peer-to-peer in cui gli utenti, in genere individui o entità che desiderano scambiare bitcoin con altri sulla rete, non richiedono l’aiuto di intermediari per eseguire e convalidare le transazioni, senza l’intervento di una banca centrale. Gli utenti possono scegliere di connettere il proprio computer direttamente a questa rete e scaricare il suo libro mastro pubblico in cui sono registrate tutte le transazioni storiche di bitcoin.

Questo registro pubblico utilizza una tecnologia nota come “blockchain”, che consente di verificare, archiviare e ordinare le transazioni di criptovaluta in modo immutabile e trasparente.

Per garantire la sicurezza della filiera, la quantità di operazioni di mining mediamente necessarie a chiudere con successo un singolo blocco è estremamente elevata da richiedere grandi quantità di risorse in termini di energia elettrica. Da qui il dibattito sull’impatto ambientale su cui, nel frattempo, si concentrano le parti interessate, compresi i consumatori, le autorità di regolamentazione e gli investitori orientati verso zero emissioni.

Quali vantaggi per i framework ESG

Il report di KPMG ha rilevato che Bitcoin sembra fornire una serie di vantaggi nel quadro ESG:

  • in ottica ambientale le strategie utili per migliorare l’impronta di carbonio del Bitcoin vanno dall’utilizzo di più energia rinnovabile alla riduzione del metano per il mining;
  • dal punto di vista sociale il report consiglia di affrontare la sfida dell’uso illecito di criptovalute, ma anche di creare opportunità per promuovere un’economia più inclusiva, come i pagamenti transfrontalieri più semplici e meno costosi nei paesi in via di sviluppo, o la raccolta fondi effettuata per l’Ucraina all’inizio della guerra con la Russia, e ancora, l’accesso all’elettricità nell’Africa rurale e l’inclusione finanziaria;
  • la governance di Bitcoin è integrata nel sistema in base alla progettazione attraverso regole che sono codificate nel protocollo; questo si traduce in un sistema che non può essere abusato o utilizzato in modo improprio.



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%