I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Tecnologia

Huawei torner a fare smartphone 5G entro fine anno

today12 Luglio 2023

Sfondo
share close


Huawei potrebbe presto venir fuori dall’incubo in cui si è trovata dopo il ban imposto dagli USA nel 2019. Almeno in parte, perché se non c’è nulla da fare sul divieto di intrattenere rapporti con Google, quindi di includere nei propri prodotti i servizi di Google, sulla connettività 5G invece la situazione potrebbe essere diversa. Su questo fronte le conseguenze del ban sarebbero state nulle se Huawei avesse potuto ovviare alla mancanza dei modem 5G con tecnologia americana.

Secondo quanto raccontato a Reuters da fonti del settore tra i quali alcuni fornitori Huawei, rimaste anonime a causa dei vincoli di riservatezza con i clienti, l’azienda di Shenzhen sarebbe in grado entro fine anno di permettere ai propri prodotti di agganciare le reti 5G. I chip necessari verrebbero progettati da Huawei stessa, che nei tre anni di ban avrebbe lavorato sodo per far progressi nella progettazione, e prodotti da Semiconductor Manufacturing International Co o SMIC.

I PROBLEMI NON MANCANO

L’impatto del ban è stato devastante. Nel 2020 Huawei ricavava dal segmento consumer l’equivalente di 67 miliardi di dollari, già un anno dopo la cifra era dimezzata. Il ritorno nel business dei prodotti 5G può illuminare parte del percorso di Huawei, anche se all’inizio correre sarà impossibile. Le fonti hanno spiegato a Reuters che per la produzione dei chip 5G sarà utilizzato il processo produttivo N+1 di SMIC, e si prevede che delle unità prodotte più del 50% non rispetterà le tolleranze di progetto e dunque sarà da scartare. I chip superstiti potrebbero dunque costare parecchio.

Il quotidiano China Securities Journal ritenuto vicino al governo cinese ha scritto di recente che Huawei ha alzato da 30 a 40 milioni di unità l’obiettivo 2023 di spedizioni di smartphone dalle fabbriche ai rivenditori. Nel 2019 erano state spedite nel mondo 240 milioni di unità, parte delle quali, si ritiene circa un quinto, erano di Honor (passata di mano già da qualche tempo) ma anche a sottrarre la quota di Honor la contrazione è mostruosa.



La Germania potrebbe bannare Huawei e ZTE dalla sua rete 5G





Sicurezza
07 Mar




Wiko 5G ufficiale in Cina con HarmonyOS:





Huawei
28 Dic




Huawei ha fretta di tornare sul mercato smartphone: serve il 5G!





Economia e mercato
07 Ott




Smartphone Huawei senza 5G? Nessun problema, arriva la cover che lo abilita





Android
20 Mag


Il ritorno nel business dei prodotti 5G potrebbe portare una ventata d’aria fresca nel quartier generale Huawei. Non significherebbe tornare ai numeri di un tempo, ma immaginare un futuro più sereno e da protagonista almeno in Cina. Fuori infatti i prodotti Huawei scontano l’handicap della mancanza dei servizi Google, che in Occidente rappresentano un requisito evidentemente irrinunciabile.

Nonostante gli sforzi di Huawei per creare praticamente da zero e in pochissimo tempo uno store che fosse popolato dalle app più utilizzate, il mercato dal 2019 a oggi ha risposto attraverso vendite e numeri in modo molto chiaro, per cui sarà complicato dalle nostre parti rivedere una Huawei presente come lo era un tempo.

VIDEO



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%