I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Tecnologia

Recensione RoboRock S7 Max Ultra: il robot più completo sotto i 1000€

today15 Giugno 2023 1

Sfondo
share close


Il mondo dei robot aspirapolvere è in continua crescita ed evoluzione. Negli ultimi anni abbiamo visto un miglioramento molto importante per questa categoria di prodotti e oltre ad essere sempre più intelligenti, sono anche più autonomi. Proprio questo è uno degli elementi cardine che differenziano i due principali segmenti di aspirapolvere automatici: semi autonomi, ovvero che necessitano di intervento nostro per essere riempiti di acqua ad ogni ciclo – se hanno opzione lavaggio – o svuotati dallo sporco se solo aspiranti. Completamente autonomi, ovvero in grado di svuotarsi o riempirsi senza il nostro intervento grazie ad una base molto grande e che integra serbatoi per svuotare/riempire i vari alloggiamenti del Robot.

La seconda categoria, ovvero quella degli autonomi, ha visto un ulteriore step evolutivo grazie alla presenza di sistemi di pulizia panno automatici e addirittura asciugatura dello stesso. Se non avete problemi di spazio, sono proprio questi due elementi che stanno diventando la moda, e lo standard, di questo 2023. Robot in grado di lavare, aspirare, pulirsi da soli, asciugarsi e ovviamente mappare la nostra casa nel modo più completo e preciso possibile.

Il nuovo RoboRock S7 Max Ultra rientra in questa categoria e oltre ad essere super completo e a vantare la piana compatibilità con l’ecosistema Xiaomi, è anche tra i più economici se consideriamo le caratteristiche. Prima di entrare nei meandri della recensione, spendo due parole per capire l’ecosistema Roborock visto che anche noi abbiamo fatto fatica a posizionare questo modello. Si tratta infatti di una novità per l’Europa e va ad inserirsi nella sterminata gamma dell’azienda cinese. Senza elencarli tutti, ecco dove si inserisce S7 Max:

Di fatto, se andiamo a comparare i tre prodotti di punta della gamma Roborock, questo nuovo Max Ultra è il migliore per qualità/funzioni/prezzo. Rispetto al nuovissimo S8 Pro Ultra ha solo due rinunce: il sollevamento automatico delle spazzole e un sistema di aspirazione con una singola spazzola rotante nella parte inferiore piatta, invece che due controrotanti che, su S8, permettono di arrivare a 6000Pa contro i 5500Pa di S7 Max. Insomma, si tratta di tre prodotti molto molto simili e quindi il prezzo è quello che fa la differenza e che rende Max Ultra il più consigliabile.

COMPLETISSIMO E… GRANDE!

Che sia o meno giusto spendere circa 1000€ per un prodotto che pulisce casa non sta a noi dirlo (per la mia esperienza questi Robot uniti ad una scopa aspirante permettono di tenere casa pulita sempre con sforzo pari a 30 minuti alla settimana), ma uno degli elementi chiave sta nella grandezza della base. Che abbiate un appartamento piccolo o grande poco importa, pensare prima dell’acquisto al posizionamento della base è obbligatorio per non trovarsi ad avere un eletrodomestico con mille funzioni che dovete tenere in mezzo all’ingresso perchè non avete altro spazio.

S7 Max ha una base enorme e come tutti i Robot con serbatoi, dimenticatevi di posizionarlo sotto un mobile. A differenza di altri Robot analoghi, S7 Max sviluppa la base in larghezza più che in altezza e questo rende il prodotto ingombrante in praticamente qualunque posizione lo mettiate. Diciamo che è questo l’unico compromesso quando si sceglie la categoria di aspirapolvere/lavapavimenti automatici e S7 è tra i più grandi della sua categoria.


In casa ho anche un Dream L10S Ultra, prodotto analogo per tipologia ma che sviluppa la sua base in verticale avendo il sacchetto di svuotamento sotto i serbatoi e non a lato come S7 Max. Considerando che entrambi non entrerebbero mai sotto un mobile, la minor larghezza del Dreame la trovo una scelta progettuale migliore e rende il Robot più facile da posizionare.


Il vantaggio però c’è e riguarda la capienza dei vari serbatoi che sono da ben 200ml per acqua pulita e altri 200ml per l’acqua sporca. Si tratta di una capienza oltre il doppio rispetto all’L10 Ultra citato che si ferma a 80ml. Capite bene quindi che se parliamo di Robot completamente automatici, poter non riempire ogni volta il contenitore dell’acqua diventa interessante e diminuisce molto la “manutenzione” del prodotto.

AUTONOMO: ASPIRA, LAVA, SI PULISCE E SI ASCIUGA DA SOLO

Come dicevo in apertura, S7 Max è un prodotto che non ha bisogno di nulla ad eccezione di un controllo periodico dei serbatoio di acqua. Grazie infatti alla sua tecnologia, potrete lavare fino a 300mq di superficie con una sola ricarica e ovviamente avere settimane di aspirazione polvere senza mai dover svuotare il sacchetto del sudicio.

L’applicazione è ovviamente fatta benissimo e tra le varie funzionalità permette di gestire in maniera differenziata la quantità di acqua che il robot deve utilizzare. Potete optare per due scelte:

  • quantità di acqua uguale in tutta la casa con 3 livelli diversi: debole, moderata e forte
  • quantità di acqua diversa per ogni ambiente semplicemente impostando il tipo di pulizia per ogni stanza in modo diverso

Ovviamente potete fare la stessa cosa anche per l’aspirazione ma è chiaro che sul lavaggio dei pavimenti diventa oltremodo importante. A seconda del tipo di superficie che avete, avere più o meno umido può fare la differenza.

Dalle nostre prove vi confermiamo che i 300mq con singola ricarica di acqua (percorso standard) sono reali a patto di utilizzare la quantità “debole”. Se sceglierete la “forte” e quindi il massimo possibile, riuscirete a pulire circa 150mq con una tanica piena.

Molto interessante, almeno rispetto ad altri competitor, la possibilità di cambiare il tipo di percorso e di conseguenza la modalità di pulizia. In pratica a seconda della quantità di acqua e tipo di aspirazione, il robot impiegherà circa 2 ore a pulire 100mq di superficie, ma se cambierete tipologia di andamento, ecco che otterrete una pulizia più accurata, profonda ed efficace.

Dai nostri test consigliamo una pulizia profonda circa una volta alla settimana, magari quando non siete a casa: il tempo impiegato sarà maggiore e dovrete riempire la tanica che verrà praticamente svuotata, ma il risultato sarà ottimo e potrete “aggiungerlo” ad una pulizia rapida giornaliera o a zone selezionate per avere sempre tutto molto pulito.

PULIZIA AUTOMATICA

La base larga ha un altro vantaggio: alloggia una spazzolina che permette di lavare in modo molto efficace il panno vibrante. Si tratta di un sistema molto semplice ma che fa esattamente quello che faremo a mano noi: sfrega il panno ruotando ad alta velocità con una spazzola dura che elimina lo sporco.

Finita questa operazione, il sistema sfrutta l’aria calda per andare ad asciugare tutta la parte bagnata ed evitare cattivi odori. Una funzionalità che è assolutamente utile e che rende l’intervento umano praticamente assente se non per il riempimento della tanica dell’acqua.

EFFICACIA: LAVAGGIO, ASPIRAZIONE, OSTACOLI

Premessa lunga per arrivare alla parte cruciale: come pulisce? La risposta è molto semplice: bene! Grazie ai 5500Pa, valore molto alto in generale e in linea con il posizionamento di prezzo (il massimo è 6000Pa di S8) la potenza di aspirazione non manca e la spazzola inferiore rotante permette di raccogliere molto bene lo sporco quotidiano. Che sia un po’ di fango sotto le scarpette da calcio, il sale della cucina, le briciole del tavolo, polvere, qualche pezzo di cibo o anche piccole foglioline, S7 Max Ultra non avrà problemi. In caso di animali, cani soprattutto, sarà necessario intervenire settimanalmente sulla pulizia della spazzola. Per esperienza vi dico settimanalmente in quanto non pulirla per mesi porta ad avere grovigli che vi faranno uscire matti per toglierli (n.d.r).

Bene anche il lavaggio sebbene non abbia notato un miglioramento rispetto al Dreame L10s Ultra che avevo. In pratica, sebbene cambi completamente la tecnologia di spazzolamento avendo un singolo panno vibrante rispetto a due moci rotanti del Dreame, S7 Max Ultra pulisce bene e lo fa in modo intelligente. Riconosce lo sporco, si sofferma maggiormente se necessario e riesce a togliere tutto quello che possiamo ritenere “leggero”.

Non stiamo parlando infatti di un essere umano che sfrega su una superficie con un peso e una forza tale da scrostare anche a secco una macchia di sugo secca, ma di un Robot che è leggero, veloce e che di fatto toglie la patina di unto, pedate e piccole incrostazioni da un pavimento.

Per esperienza di anni, vi confermo che con questi Robot riuscirete a limitare la pulizia a mano con il mocio (o quello che preferite) una volta ogni due settimane. Avrete infatti sempre la casa pulita e profumata (usate sempre e solo detergenti non schiumosi) ma per togliere lo sporco dalle fughe o la strisciata della suola rimasta dopo una scivolata di 2 metri del figlio nel corridoio, sarà necessario sempre e comunque il buon vecchio “olio di gomito”.

Ottima ma potenzialmente migliorabile la gestione degli ostacoli. Se la mappatura, compresa la possibilità di usare il multipiano, è molto efficace e anche 3D, il rilevamento degli ostacoli è ottimo ma non sempre questi vengono evitati. Non ho ben capito perchè, ma se lasciate uno mutanda in terra o una scarpa in giro, il robot vi dirà che c’è un oggetto ma lo eviterà con fatica, spostandolo senza problemi in caso di scarpa, ma incastrandolo nel caso di un indumento. Mi è capitato due volte di dover intervenire perchè mio figlio – ascoltandomi sempre con attenzione – aveva lasciato il pigiama in terra e il Robot ha deciso di provare a risucchiarlo senza successo. Risultato, errore e intervento manuale per farlo tornare a pulire.

APPLICAZIONE ED EXTRA

L’applicazione Roborock è fatta molto bene e al netto di qualche traduzione non perfetta, si utilizza benissimo e permette di configurare il robot in un attimo. Ha tantissime funzionalità ed è compatibile con i principali assistenti vocali e quindi inseribile all’interno di un ambiente domotico con possibilità di automazioni varie.

Chiaramente è possibile anche usare l’app Mi Home anche se le opzioni disponibili saranno inferiori rispetto al software ufficiale.

Molto bene la gestione della mappa con salvataggio anche offline per non perdere dati, visualizzazione 3D, divisione stanze automatica e ovviamente manuale, inserimento di barriere, zone vietate e ancora personalizzazione di pavimenti, lavaggio e aspirazione in modo fine.

Carine anche le funzionalità extra che consentono di gestire la ricarica del Robot sono in determinati orari (buono se avete bioraria o pannelli solari), l’opzione bambini e il controllo remoto del robot (non è possibile usarlo come webcam mobile).

CONCLUSIONI

Con questa immagine di chiusura voglio riassumere i motivi per i quali questo Robot è una scelta interessante. Sebbene il suo prezzo sia comunque importante, si tratta di una delle soluzioni più complete sul mercato e un valido aiuto in casa. L’intervento umano è praticamente limitato al riempimento della tanica di acqua (e svuotamento della sporca) e ad eventuali blocchi causati da grovigli o oggetti non evitati.

Roborock S7 Max Ultra è dunque un ulteriore conferma circa la qualità dei prodotti dell’azienda e se avete un posto dove poterlo tenere – considerando la grandezza della base – potrebbe essere una soluzione all-in-one eccellente per tanti anni.

VIDEO



.

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%