I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Ambiente

Sugli allevamenti la Ue va avanti: inquinano come le industrie

today26 Maggio 2023

Sfondo
share close

Gli allevamenti bovini devono rientrare nella nuova direttiva sulle emissioni inquinanti. Ribaltando completamente il parere della commissione Agricoltura di Strasburgo dello scorso fine aprile, che aveva escluso il comparto dalla proposta legislativa europea, la commissione Ambiente dello stesso Parlamento europeo ha votato per reinserire gli allevamenti bovini nella nuova direttiva. In particolare, gli emendamenti appena approvati riguardano gli allevamenti bovini da 300 unità, mentre abbassano la soglia a 200 unità per gli allevamenti di suini e pollame e a 250 per gli allevamenti misti.

Il mondo agricolo italiano si è mobilitato. Rappresentanti della Regione Lombardia, del Veneto, del Piemonte e dell’Emilia Romagna si sono recati in delegazione a Bruxelles per dire che la direttiva europea sulla qualità dell’aria, qualora venisse approvata e applicata, «creerebbe delle situazioni insopportabili e inaccettabili sul nostro territorio», come ha spiegato il governatore lombardo, Attilio Fontana, a margine del Comitato Ue delle Regioni. «Se venissero applicati i parametri proposti dalla Commissione europea – ha aggiunto – noi rischieremmo di dover chiudere il 75% degli allevamenti e delle attività agricole del nostro territorio».

Critica anche la Cia-Agricoltori italiani: «Questa decisione – si legge in una nota – non tiene conto degli sforzi costanti delle aziende agricole per impattare sempre meno sul clima. Gli agricoltori sono continuamente impegnati a ridurre l’impatto ambientale delle loro attività con pratiche sostenibili, tanto che oggi in Ue l’incidenza degli allevamenti sulle emissioni complessive si colloca tra il 7% e il 10%. Ancora meglio fa l’Italia, dove le emissioni di CO2 della zootecnia rappresentano il 5% del totale». Il Parlamento Ue adotterà la sua posizione finale sul testo nella plenaria di metà giugno.

Scopri di più
Fonte

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%