I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Tecnologia

ChatGpt si aggiorna, diventa assistente personale

today18 Aprile 2023 1

Sfondo
share close

ChatGpt, il software di intelligenza artificiale trend tecnologico del momento, ora può navigare in tempo reale nel web, accedere a informazioni aggiornate e interagire non solo attraverso le risposte ma anche con azioni, come un assistente personale e facendo le veci dell’utente. La novità arriva dai plugin, delle estensioni delle sue funzioni, lanciate della società proprietaria OpenAI. Sono per ora valide nella versione Plus a pagamento e per un piccolo gruppo di utenti che hanno avuto accesso tramite una lista di attesa.

ChatGpt potrà dunque pescare da dati freschi e non limitarsi al pacchetto di informazioni del 2021 utilizzato durante l’addestramento iniziale. I dodici plugin disponibili per raccogliere informazioni da siti esterni sono quelli di Expedia, FiscalNote, Instacart, Kayak, Klarna, Milo, OpenTable, Shopify, Slack, Speak, Wolfram e Zapier. In un video a corredo dell’annuncio OpenAI mostra, ad esempio, la richiesta di un utente che di sabato vuole mangiare in un ristorante vegano a San Franciso, mentre per la domenica chiede una ricetta con ingredienti semplici da ordinare. ChatGpt compie tutte queste richieste interrogando i siti per i quali sono installati i plugin, calcolando le calorie usando e creando un link presso Instacart con tutti gli alimenti già inseriti nel carrello.

Una comodità che avvicina il software ad un assistente personale che fa le veci dell’utente, che solleva qualche preoccupazione se si pensa a tutte le cose che il software potrà fare quando i portali compatibili saranno molti di più e non solo 12 come in questa fase di test. Una recente ricerca della Pennsylvania University ha evidenziato che circa l’80% della forza lavoro statunitense potrebbe avere almeno il 10% delle proprie attività lavorative influenzate da ChatGpt, o da software generativi pre-addestrati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA TITLE]]>

Fonte

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%