I VOSTRI MESSAGGI
Marika artemas - i like the way you kiss me Ciao, grazie per tenermi sempre compagnia, volevo ascoltare Artemas, mi piace un casino. saluti da Porto San Giorgio Filippo Red Hot Chili Peppers - Californication ciao Radio FM, potete suonare Californication dei Red Hot Chili Peppers. Grazieeeee 😍 Manolo 883 - Se Tornerai Ciao Simone volevo augurare a te e a Paolo un a buona Pasqua volevo dedicare a Lisa che gli voglio tanto bene

Ambiente

Itare, intesa con la Costa d’Avorio a supporto di allevamento e agricoltura: progetti per 200 milioni

today13 Aprile 2023

Sfondo
share close

Un protocollo biennale per il supporto delle attività del Ministero delle Risorse Animali ed Ittiche della Costa d’Avorio, in un “pacchetto” di progetti dal valore di 200 milioni di euro. È l’accordo sottoscritto dal ministro ivoriano Sidi Tiémoko Toure e Itare, sigla di Italian Resources, una società che si occupa sviluppare iniziative commerciali ed industriali in una decina di paesi dell’Africa subsahariana.

L’intesa si accoda a un progetto da 74 milioni di euro per sviluppo di tecnologie e infrastrutture nel settore avicolo, già avviato da Itare insieme a Rota Guido, SB Impianti, Banca Intesa Sanpaolo, Sace e altre 10 imprese nel ruolo di sub-fornitori. Da Itare fanno sapere che sono in corso «discussioni avanzate» per altri progetti sia nel settore avicolo sia nel settore lattiero caseario, ma non possono offrire dettagli sulle società coinvolte.

L’obiettivo è favorire la filiera interna nella Costa d’Avorio

Itare, nata sette anni fa, è guidata da Raoul Ascari, Riccardo Fanelli e Giorgio Traietti e ha chiuso il 2021 con ricavi per 725mila euro e un utile di 9mila. La società conta su una presenza diretta in Kenya, Uganda, Tanzania, Senegal, Costa d’Avorio, Ghana e Camerun, un bilancio che sale a 12 paesi a sud del Sahara se si considerano anche i partner esterni.

Il portafoglio include progetti di filiera nel settore dell’agroindustria e dell’allevamento, realizzati anche con lo schema dei cosiddetti PPP (Public-Private-Partnership, partnership pubbliche e private), oltre a iniziative di sviluppo per le esportazioni delle imprese italiane e servizi di assistenza alle istituzioni finanziarie. La collaborazione con la Costa d’Avorio rientra nella strategia del paese sul potenziamento di agricoltura e allevamento, con l’obiettivo di sviluppare una filiera interna e affrancarsi da un approvvigionamento appeso, oggi, alle importazioni.

Scopri di più

L’economia ivoriana è proiettata dal Fondo monetario internazionale a una crescita del 6,5% nel 2023, dopo aver corso a ritmo del +8,2% fra 2012 e 2019 e aver scampato la recessione anche nell’anno del Covid (+2%). Il debito pubblico è cresciuto a ritmo costante fino al 56% toccato nel 2022, ma si proietta a una discesa ed «è sostenibile sul fronte della quota estera» spiega il presidente Raoul Ascari, a margine della firma siglata alla sede romana di Assafrica-Confindustria.

Fonte

Scritto da: redazione

Rate it

Classifica

Tracklist completa

ASCOLTACI CON LE NOSTRE APPLICAZIONI

0%